Nella consueta conferenza stampa della vigilia, Luciano Spalletti ha presentato il big-match di domani pomeriggio contro la Juventus, che potrebbe già rappresentare un momento fondamentale per la stagione di entrambe le squadre.

Queste partite sono quelle che chiunque abbia giocato al calcio ha sognato di vivere. E’ una vigilia in cui si assapora il gusto della rivalità di un match importante, in cui tutti vorrebbero essere in campo. Voglio che la squadra sia più forte di ogni possibile difficoltà”.

Il calendario inflazionato dalle gare delle Nazionali per le qualificazioni Mondiali hanno reso problematica la vigilia. Con giocatori rimasti a casa oppure arrivati all’ultimo momento.

Questi voli transoceanici per le Nazionali creano problemi ai club. Sono d’accordo col Presidente quando dice che questa faccenda vada sistemata. Io penso che giocare senza protagonisti importanti sminuisce lo spettacolo e questo diventa un problema per l’intero sistema”.

In ogni caso, l’obiettivo resta sempre quello di essere competitivi, a prescindere dalle eventuali assenze.

“Al di là di tutto, abbiamo degli uomini non allo stato ottimale come Lobotka, Zielinski e altri. Bisogna valutare le condizioni sino all’ultimo momento, per poi capire chi possa venire in albergo insieme a noi per il ritiro. Ma il gruppo sta bene nel suo complesso. Ho uomini che possono dare un grande contributo domani”.

Le ambizioni rimangono quindi immutate, al netto di infortuni vari e lungodegenti assortiti.

“Se vogliamo ambire a grandi traguardi, dobbiamo avere la mentalità e lo spessore da grandi ed essere pronti qualsiasi siano gli ostacoli che si pongano sulla nostra strada. Adesso dinanzi a noi c’è una grande partita e dobbiamo fare di necessità virtù. Mostrare un bello spettacolo ai nostri tifosi”.

Le assenze non devono mai essere un alibi. Al contrario, stimolare chi viene chiamato in causa a dare il suo prezioso contributo. Pure se fosse l’ultimo arrivato.

Anguissa ha fatto vedere subito, sin da quando è arrivato, di essere un giocatore di alto livello, anche per come ha parlato con i suoi compagni. E’ un calciatore che mancava nella nostra rosa e che completa il nostro centrocampo. Giuntoli è stato bravo a trovarlo e lui ha dimostrato di essere subito pronto per giocare. Domani sarà in campo titolare”.

Su che tipo di partita potrà venir fuori domani, Spalletti è stato chiaro, dimostrando consapevolezza rispetto a cosa dovrà aspettarsi dalla Juventus.

La Juventus ha grande voglia di rivalsa e sappiamo che questo è uno svantaggio per noi. Ci sarà da tenere l’asticella alta, ma anche in equilibrio per non eccedere in nessun senso. La Juventus ha una formazione collaudata, al di là delle assenze. Ha una difesa compatta e sa cambiare anche modulo in corso“.

Ovviamente, specialmente a centrocampo, le assenze peseranno, producendo i loro effetti nefasti sulla formazione da opporre alla Vecchia Signora.

Possiamo variare soluzioni a centrocampo perchè abbiamo allenato diverse alternative. Vedremo domani, magari ci potranno essere cambiamenti a secondo delle fasi della gara. Purtroppo l’assenza di Lobotka e Demme non ci agevola, però credo che Fabiàn e Anguissa hanno il senso tattico per operare in ogni ruolo di centrocampo. Anche quello di mediano”.

C’è un passaggio della conferenza stampa in cui, dalle parole del tecnico di Certaldo, sembra trasparire un sottile malessere, legato alla incapacità di lavorare con una certa continuità, proprio a causa degli infortuni, con tutto l’organico a disposizione.

Certamente vorrei vedere una squadra che migliora di gara in gara. Il centrocampo per noi è una zona fondamentale e sinora non abbiamo avuto tutti gli uomini del reparto a disposizione. Spero che col tempo avremo la possibilità di organizzare il reparto al meglio sfruttando la capacità di tutti i nostri uomini“.

Finale dedicato all’aspetto mentale e motivazionale, volano imprescindibile in gare come quella del Maradona Stadium.

Sicuramente giocare queste sfide è una manna per le motivazioni e anche per il grande entusiasmo del pubblico. Dobbiamo sapere quanto i nostri tifosi tengano a questa gara e a questa maglia…”.

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Ds – Post