Il tecnico azzurro, Luciano Spalletti, ha anticipato la conferenza stampa pre Napoli – Genoa, dopo la conferenza in cui ha preferito dare luce allo staff che lo supporta.

Se Spalletti riavesse la Panda?

“Se avessi di nuovo la Panda cosa farei? La Panda bisognerebbe vedere in che stato la ridanno. Se hanno fatto tanti chilometri bisognerà vedere come sta; sarà facile da valutare quando accadrà. Sento che è cambiato qualcosa? Può darsi, quando sono arrivato non ho trovato contestazione. C’era indifferenza. In molti non sentivano il legame con il Napoli quando sono arrivato ed in certi momenti mi è sembrato di essere il solo a credere in questo Napoli.

Spalletti non si sente più solo

Oggi, che siamo tornati in Champions che era il nostro obiettivo, c’è il rammarico per non aver lottato per lo scudetto. Ora non mi sento solo, ed è questo che mi sono accorto che è cambiato. Le volevo portare all’ultimo le griglie dove i giornali ed i giornalisti ci mettevano, dove tutti ci mettevate fuori dai quattro posti. Io penso che il vivere in hotel sia dedicarsi completamente al lavoro, poi ci sono opportunità pero socializzare. Poi ho trovato la soluzione, ho avuto un preventivo per un camper e girerò tutta la città di quartiere in quartiere.”

Due parole sullo striscione

“Ieri c’erano dei ragazzi ad aspettarmi e hanno detto che non erano loro, poi stamane ho trovato un foglio sulla macchina che era benevolo nei miei confronti. Lo possono mettere anche in due uno striscione o chiunque per un motivo personale. Per me, quello che diventa importante, è il nostro striscione che abbiamo firmato in un campionato intenso e difficile dove abbiamo raggiunto un traguardo importante, traguardo più importante dopo la vittoria dello scudetto.

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2