Il Napoli può tirare un sonoro sospiro di sollievo. Arrivano, infatti, notizie confortanti da Hirving Lozano, che è stato dimesso dall’ospedale di Dallas, a seguito dell’esito favorevole degli accertamenti cui si è sottoposto, dopo il duro colpo al volto, durante la gara di Gold Cup in Texas, tra il “suo” Messico e Trinidad & Tobago.

Nella notte di sabato scorso, dopo 10 minuti di gioco, il tremendo scontro tra El Chucky ed il portiere avversario aveva fatto temere qualcosa di molto grave. Alla fine, invece, Lozano se l’è cavata con una vasta ferita, suturata con circa 40 punti sul viso. C’è stato bisogno di un intervento di chirurgia plastica, onde evitare problemi successivi, nella zona vicina all’occhio sinistro.

Comunque, al di là di un gran spavento ed ematomi diffusi, la risonanza magnetica non ha evidenziato alcuna conseguenza neurologica, o danni più seri.

Ad annunciarlo, una nota della federazione messicana: “Hirving Lozano ha concluso il suo percorso con la Nazionale Messicana a Dallas, Texas, dopo che sono stati effettuati gli studi neurologici pertinenti e sono stati favorevoli, dopo l’infortunio al sopracciglio sinistro riportato sabato scorso 10 luglio alla partita contro Trinidad & Tobago”.

Adesso Lozano lascerà Dallas, per osservare un periodo di degenza nella sua casa, in Messico. Presumibilmente, potrebbe raggiungere il Napoli nella seconda fase del ritiro, quella di Castel di Sangro, fra circa un mese. Tuttavia, almeno al momento, è davvero troppo presto pronosticare quali potrebbero essere effettivamente i suoi tempi di recupero.

Leggi della “Copa Maradona”: la sfida tra Italia e Argentina da disputare a Napoli

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2