Il Napoli ha bisogno di un terzino di piede mancino, come un assetato in pieno deserto anela un bicchiere d’acqua fresca. Da mesi Cristiano Giuntoli avrebbe voluto colmare la lacuna sulla fascia sinistra portando all’ombra del Vesuvio Emerson Palmieri.

Al netto di uno stipendio da Top Player, nonchè di un contratto originariamente in scadenza 30 giugno 2022, il diesse napoletano aveva comunque lavorato sottotraccia, tessendo la sua tela. Tanto con il Chelsea, quanto con l’entourage del laterale di origini brasiliane, finito ai margini delle rotazioni di Tuchel.

Il direttore sportivo degli azzurri voleva ripetere la medesima operazione low cost conclusa la scorsa estate con Bakayoko. Ovvero, un prestito funzionale a non appesantire oltremodo il bilancio societario.

Soluzione percorribile, poichè il Chelsea ha nel frattempo attivato l’opzione di rinnovo fino al 2023. Quindi, avrebbe potuto comodamente cedere Emerson Palmieri con la formula del prestito.

Ebbene, nelle ultime ore pare che l’Olympique Lione sia riuscito a beffare il Napoli. Pertanto, a meno di clamorosi rifiuti da parte del giocatore, il club francese prenderà Emerson Palmieri in prestito con obbligo di riscatto.

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2