Riccardo Bigon, ex DS azzurro, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla radio ufficiale del calcio Napoli, e sul mercato degli azzurri si e’ espresso  cosi: 

“La soluzione del quale non dovete chiederla a me, sapete che sono stato anni e anni senza mai parlare del Napoli, per di tutte le persone che ci lavorano e che quindi insomma, non era corretto fare commenti, almeno io la penso così. Adesso ho ricominciato a parlare un po con voi perché mi mancate troppo, però non lo so, comunque non posso dare un mio giudizio su situazioni interne che non sono più sotto le mie mani. Certo che chi la chi la gestisce la tua gestire la gestirà bene o perlomeno nel miglior modo possibile, perché sono situazioni che ormai capitano ovunque. Che fanno parte della normalità del nostro mondo, che è cambiato e che crea delle difficoltà. Sono situazioni che creano difficoltà a tutti, ma verrà gestita nel miglior modo possibile, sicuramente da tutte le persone che lavorano nel Napoli, quindi. Io penso che una cosa è certa. A una festa voi è un amore per questa città e per questi colori che sicuramente incideranno sul suo modo di gestire la cosa. Poi è chiaro che la propria carriera è verde, cioè l’abbiamo visto mille occasioni, mille esempi. Però. Insomma, io penso che in questa situazione specifica una parte sentimentale sia molto forte. e avrà un suo valore sicuramente sarà gestita nel miglior modo per tutte le parti compreso il napoli 

Riccardo Bigon su Svamberg

“Ma guarda e io vedo già detto che svanberg e altri ragazzi del Napoli come altri, come router come Haiky, che anche se adesso andrà in Inghilterra e sono giocatori pronti per per per piazze più ambiziose e più grandi. Come come può essere parroco? Come essere orsolini, ma è. Io credo che. Uno come spammer o cocco. Giocatori di questo tipo sono veramente un peccato che lasciassero l’Italia. Apri Bravo Riccardo, Sara, squadra in cui brava, perché oggi come oggi l’Italia si stava abbastanza specializzando, soprattutto diciamo nelle nelle squadre medie, ma non solo, comunque anche a Napoli. E successo nello scoprire talenti e nel svilupparli. Nel Lavorare per farli crescere e poi li vendiamo comunque escono dall’Italia, vanno in altri campionati. È un peccato perché poi il campionato nostro laterali impoverisce. Bisogna ricominciare. Sarebbe bello che questi giocatori, che giustamente hanno ambizioni di fare l’Europa, di lottare per obiettivi importanti, questo quello che sia. Giusto per loro, però sarebbe bello che restassero in Italia. Mattia è sicuramente un ragazzo pronto perché parliamo di 1 99. Che ha quattro campioni seriale sulle spalle che quando è arrivato qui non era neanche maggiorenne è e che è che ha dimostrato di essere caratterialmente molto forte, molto pronto per una piazza che tutti quanti sappiamo ambiziosa e perciò complicata dal punto di vista della pressione come Napoli. Io poi non chiaramente non ho idea e non posso dire se arriverà, non arriverà al proprio. Questo non so nulla. E dite, non voglio esprimere giudizi, però sulla qualità di questi calciatori, molte grandi squadre italiane secondo me perdono un po tempo a cercare cose fuori e. quando hanno comunque in casa nel senso nel campionato italiano calciatori prontissimi per per dare una mano a questi grandi club quindi io mi auguro che comunque mattia siccome altri giocatori stanno meno rimangano in italia poi se vanno a napoli meglio ancora ma questo è un giudizio più di cuore” 

RESTA AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI SOCIAL

Instagram PSN: https://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN:https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w 

https://www.persemprenapoli.it

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post