Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, commentando la sconfitta dei blucerchiati contro il Napoli in campionato.

“Ho visto una squadra che ha provato a fare il massimo. Non avevamo un play e abbiamo sofferto questa mancanza. La squadra mi è piaciuta la prima mezz’ora perché con il pressing non abbiamo permesso al Napoli di rifiatare. Ovviamente non si può reggere tutti i 90 minuti a questi ritmi e loro hanno trovato un gol ed onestamente potevano farne anche altri. Si perde e c’è rammarico ma la prestazione mi è piaciuta. 

Gol annullato? E’ un fallo in attacco per me ci sta. Credo che però ci fosse fallo di Mertens a inizio azione sul secondo gol del Napoli. 

L’obiettivo del finale di stagione è arrivare a 52 punti cercando anche di giocare il proprio calcio come fatto col Milan e anche oggi. Se poi l’avversario è più bravo di te allora complimenti al Napoli e a Gattuso per come fa giocare i suoi calciatori.

Futuro? Vorrei andare dove mi posso divertire, poi ne parleremo con il presidente. Ho appena iniziato ad allenare, guai a chi mi tocca questo sport. 

Quest’anno abbiamo preso dei giocatori ad hoc che per Covid o infortuni sono stati assenti per molto tempo. Chi è con me è perché io amo questo tipo di giocatore, vorrei vedere dai calciatori la voglia di non perdere e di fare più punti possibili nelle ultime giornate.

Per me questo non è un passo indietro perché la squadra ha dato tutto. Il Napoli è stato più forte di noi ed è in un momento di forma migliore rispetto al Milan. Il Napoli è una squadra di qualità che sa quello che vuole e sa come ottenerlo ma la mia squadra mi è piaciuta. Devo essere contento della prestazione. Davide stava riuscendo a pareggiare contro Golia.”

Banner 300 x 250 – De Luca – Post