Patrizio Oliva, noto ex pugile napoletano, campione olimpico ed mondiale nei superleggeri, è intervenuto a Radio Marte, nel corso della trasmissione Marte Sport Live ed ha parlato della situazione che c’è tra la società azzurra e il tifo partenopeo.

“Napoli e Roma sono due visioni completamente diverse, non esiste mettere le due stagioni a paragone.

La vittoria della Roma è stato il massimo a cui ha potuto aspirare, una squadra come il Napoli ha avuto altri obiettivi.

Non riesco a entrare nei panni della società per come è finito il campionato, non ci può essere empatia con i tifosi.

Il Napoli, secondo la mia opinione personale, ha dimostrato che si è voluto fermare volutamente, la dichiarazione di Spalletti che l’obiettivo era la Champions ti fa capire tutto.

Una squadra che sta vincendo e all’improvvisa si ferma è inevitabile che ti rende mal pensante.

Non si può sempre giocare al top, sono esseri umani, a livello di emotività ci può stare.

Quando gli atleti non arrivano all’obiettivo finale c’è qualcosa che non va, mi è parso troppo strano il Napoli che all’improvviso si è fermato.

L’empatia con il tifo si ritrova essendo onesti, a livello di comunicazione la società è molto distante”.

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2