Adesso che il Manchester City ha raggiunto l’accordo col Borussia Dortmund per l’acquisto di Erling Haaland, tra gli addetti ai lavori s’è diffusa una strana sensazione. Infatti, l’impressione che il colpo messo a segno dai Citizens possa scatenare un reazione a catena non appare affatto campata in aria.

E’ opinione diffusa, quindi, che il prossimo mercato sarà caratterizzato da un effetto domino, capace di coinvolgere, a vario titolo, bomber di razza, presunti fenomeni o semplici carneadi della pedata.

C’è già l’erede di Haaland

Non a caso, dopo nemmeno ventiquattro ore, la società giallonera ufficializza l’erede del centravanti norvegese. Karim Adeyemi dal Red Bull Salisburgo. Il 20enne tedesco ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2027.

Secondo i bene informati, potenzialmente è un predestinato. Campione d’Europa Under 21 lo scorso anno, l’attuale capocannoniere della Bundesliga austriaca con 19 reti ha già esordito con la Nazionale maggiore, contro l’Armenia, nelle Qualificazioni ai Mondiali, andando subito a segno.

A Dortmund avevano pensato addirittura ad un clamoroso ritorno, quello di Robert Lewandowski, che invece dovrebbe rinnovare con il Bayern Monaco.

Osimhen a livello dei Top

In questo contesto, non bisogna trascurare la situazione di Kylian Mbappé. Molti ne danno ormai per scontato il passaggio al Real.

Il classico “segreto di Pulcinella”, considerando la feroce volontà del francese di vivere una nuova esperienza professionale a Madrid. Favorita dall’imminente scadenza del suo vincolo con il Psg.

Insomma, il trasferimento di Haaland potrebbe davvero essere il primo tassello di un gioco al rialzo, in grado di produrre una sequenza di scossoni per chiunque, l’estate che verrà, intenda lanciarsi alla spasmodica ricerca di un attaccante.

Del resto, i numeri nove di primissimo livello sono veramente pochi. E tra questi rientra sicuramente Victor Osimhen.

Il nigeriano è migliorato tantissimi negli ultimi mesi. Al punto tale da aumentare in maniera esponenziale le opzioni offensive del Napoli. Unendo alla tradizionale capacità di aggredire la profondità, sfruttando lo spazio alle spalle dei difensori, un indole associativa tutt’altro che trascurabile.  

Dunque, non soltanto minaccia costante in verticale. Ma pure voglia di sbattersi per i compagni, abbassandosi per ricevere tra le linee, così da allontanare da sé gli avversari.

Le cifre sono da capogiro

Se il Manchester City ha versato al Borussia Dortmund i 60 milioni di euro per la clausola, garantendo al contempo ad Haaland circa 22,5 milioni l’anno.

Sulla stessa lunghezza d’onda deve sintonizzarsi il Real Madrid per Mbappé. Partendo da un facile assioma. Pur di trattenerlo a Parigi, la proprietà qatariota gli avrebbe proposto il rinnovo biennale, con uno stipendio da capogiro: 50 milioni di euro netti a stagione, accompagnati da altri 100 di bonus alla firma.

Sostanzialmente, nel valzer delle punte che si profila all’orizzonte, lo scenario economico-finanziario è talmente insostenibile per realtà come quella gestita da De Laurentiis, che immaginare Osimhen lontano da Napoli non è più mera fantasia.

Tenendo presente quanto impatti a bilancio il nigeriano sul monte ingaggi della società partenopea – circa 9 milioni lordi – il patron degli azzurri potrebbe realmente lasciarsi sedurre.

A quel punto, però, le sirene provenienti dalla Premier League devono portare non meno di 100 milioni di euro…

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLISEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL:

Instagram PSN: https://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2