Ormai è guerra aperta al proprietario del Napoli. Dopo l’aggressione verbale subita nei giorni scorsi da Aurelio De Laurentiis nei pressi del Rione Alto, all’uscita dal suo dentista, non si placa in città la fronda che una parte della tifoseria sta facendo al presidente azzurro.

Nelle ultime ore, infatti, sono comparsi in città due striscioni animanti da uno spirito di rivolta, con significato inequivocabile, che esprimevano palese opposizione nei confronti di ADL.

Il primo è stato esposta da mano ignota all’esterno del Maradona Stadium, nei pressi dell’ingresso riservato alla Tribuna Autorità.

Un piccolo lenzuolino bianco, con il classico invito rivolto tante volte a DeLa nelle ultime settimane: “Via Da Napoli”.

Di ben altro tenore e formato, il secondo striscione di contestazione, esposto in bella vista nel pieno centro di Napoli, in Piazza Sannazaro. Questo, invece, debitamente firmato da uno dei gruppi storici del tifo partenopeo, i “Vecchi Lions”.

Kim, Merit e Marlboro… 3 Pacchetti 10€! Pezzente non parli più. Paga i debiti e sparisci!”.

Insomma, per De Laurentiis essere al centro del dissenso sta diventando ormai una consuetudine che difficilmente potrà continuare a ignorare. Specialmente quando l’esortazione a cambiare aria proviene non soltanto da qualche gruppo organizzato…

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI:

Approfondisci come la concorrenza degli azzurri aumenta il fatturato

SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL:

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Banner 300 x 250 – De Luca – Post