Ormai lo sanno anche le pietre: il Napoli sul mercato resta alla finestra, sostanzialmente immobile. Per sbloccarlo serve innanzitutto fare cassa.

Insomma, tutto ruota intorno alle cessioni, in mancanza delle quali la direzione sportiva continuerà a rimanere inoperosa sul versante degli acquisti.

Il tempo stringe e l’unica opportunità che sembrava avesse Cristiano Giuntoli per monetizzare era quella di cedere Adam Ounas.

Il Marsiglia in questi giorni ha continuato a palesare il suo interesse per l’attaccante algerino. L’Olympique, tuttavia, non è affatto intenzionato a spendere.

Anzi, ha fatto pervenire al diesse partenopeo una offerta che contemplava esclusivamente il prestito con diritto di riscatto.

E poco importa che il Torino magari avrebbe voluto intavolare una trattativa con il Napoli per Ounas maggiormente remunerativa per le asfittiche casse societarie.

Il giocatore ha chiesto esplicitamente di voler vivere una nuova esperienza professionale in Provenza e verrà accontentato.

Sorge un dubbio, a questo punto: se la cessione non porta danaro fresco da reinvestire sul mercato per completare l’organico, che senso ha acconsentire al prestito…

Leggi dell’interessamento della Sampdoria per Andrea Petagna

Banner 300 x 250 – Ds – Post