Sono rimasti solo in 4, di quel Napoli di Sarri, che anche bendato, e non vincente, divertiva e regalava sorrisi a tanta gente. Oggi pero’ si e’ capito, che gli incontri fatti nei luoghi storici della citta’ partenopea, non sempre sono portatori di notizie positive.

Ma stavolta, lo dico con forte rammarico, se dovessero essere queste le cifre proposte dal “bomber di tutti tempi”, beh, mi sa che ciruzzzo…s’ei’ fatto a cartella! E sarebbe davvero un epilogo molto infelice, ma sinceramente si tratta di un rapporto di lavoro, domanda-offerta, non c’e accordo, ed ognuno per la sua strada

E la vita che ci porta a fare delle scelte, e quando c’e’ la famiglia, si pensa a farla star bene, e forse al posto di Dries l avrei fatto anch’io! Manchera’ quella passeggiata lungo la strada di Posillipo, quella sua esultanza alla …Tommy Starace, con quel ballo che ne raccontava la stima e l’ affetto verso il magazziniere azzurro.

Ma come tutte le storie che cominciano, c’e’ una fine, anche se non era questo il finale desiderato da Ciruzzo, ma anche lui esce sconfitto, questo e sicuro, perche’ quel vil denaro, tanto caro al patron, ha colpito anche lui, quindi conserviamone il ricordo del Belga piu’ napoletano d’Europa, ma ricordiamoci sempre che lui andra’ via…ma la maglia, quella …non se la portera’ via!

Restano Zielinsky, Mario Rui, e Koulibaly….a chi tocca ora?

I tasselli stanno pian piano cadendo tutti, in piedi, di quel Napoli, ne son rimasti tre. Quello piu saldo sembra il Portoghese, il piu’ bisfrattato, ma che dell’ anima lasciata in campo, vi sono gli occhi dei tifosi a confermarlo. Poi c’e’ l’ incompiuto Piotr, il quale ha mostrato segni lasciati sia dal Covid, che da un malessere che si puo’ curare solo con aria nuova…forse tedesca, forse Inglese, la cosa sicura e che la solfatara non gli fa piu’ effetto, chissa, forse se cambiasse aria, non resterebbe incompiuto come la 10ma di Beethoven.

Ho lasciato per ultimo il comandante, Kalidou Koulibaly, cresciuto a Napoli, grazie anche alla presenza di Albiol, diventando uno dei centrali piu’ forti d’Europa. Ma chi gioca a calcio, oltre a guadagnare, vorrebbe vincere, almeno competere per qualcosa d’importante. Voi direte, e perche’ non ha vinto qui? Beh, dopo la gara di Torino, ed il suo gol dissi, il Napoli ha fatto il massimo, il campionato finisce qui!…Barcellona? Ci puo’ stare, anzi sarebbe un traguardo piu’ che meritato…PSG? A parte il campionato Francese, non vedo altri trofei…l’importante, ma lui non lo fara’, e che non faccia un piacere al patron, e vada via dall’ Italia, ci siamo capiti vero?…Queste sono le leggi di mercato, e lo possiamo definire l’anno zero per tutto il calcio italiano…prima era il campionato dei grandi calciatori, ora e il campionato dell’ INPS e dei Fondi Speculatori Americani!

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL

 Instagram PSN: https ://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w http://www.persemprenapoli.it