La stagione agonistica del Napoli è ufficialmente iniziata. Dopo tre giorni di ritiro, gli azzurri hanno affrontato in amichevole i dilettanti del Bassa Anaunia, una squadra di Promozione e poco altro. In attesa di avversari più probanti, il test match ha comunque consentito a Luciano Spalletti di verificare la condizione fisica del gruppo, nonchè cominciare a rodare i meccanismi tecnico-tattici dell’undici partenopeo, schierato con il tradizionale 4-2-3-1.

A farla da assoluto protagonista, Victor Osimhen, autore di poker servito, capace di esaltare gli oltre 500 tifosi, che hanno assiepato gli spalti del delizioso stadio di Carciato. 

Primo tempo all’insegna di Osimhen

Napoli: Contini; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka, Demme; Elmas, Politano, Ounas; Osimhen. Allenatore: Spalletti.

U.S. Bassa Anaunia: Iobstraibizer, Cova, Pezzi, Falvo, Lucchini, Iob, Pedot, Mallemance, Dalpiaz, Zanotti, Formolo. Allenatore: Coslop.

Arbitro: Kovacevic di Arco Riva.

Marcatori: 3′ Elmas, 8′ Osimhen, 15′ Manolas, 19′ Osimhen, 35′ e 37′ Osimhen, 44′ Lobotka.

Il tecnico di Certaldo chiede sin da subito alla sua squadra intensità e movimenti continui. Nonostante le gambe pesanti, Matteo Politano sembra essere quello che risponde meglio alle pretese dell’allenatore. Non a caso, sfrutta la libertà che riesce a conquistarsi sull’esterno. In effetti, dopo nemmeno un quarto d’ora, l’ex Sassuolo ha già piazzato ben tre assist.

Il primo gol che inaugura la stagione 2021-22 lo mette a segno Elmas, finalizzando un’azione che s’era sviluppata proprio sulla destra.

Pochi minuti e il Napoli raddoppia con un tocco morbido sottomisura di Osimhen, ancora assistito da Politano, che poi mette una palla da calcio d’angolo direttamente sulla testa di Manolas, che impatta con il giusto timing. Da quì in avanti è una festa, in cui si diverte soprattutto il centravanti nigeriano: fa doppietta con un tiro dal limite, triplica con una progressione delle sue in campo aperto e realizza la quarta rete sfruttando una indecisione del portiere locale.

A chiudere uno scoppiettante primo tempo, ci pensa Lobotka, con un bel destro dalla distanza.

Nel secondo tempo si diverte Tutino

Napoli: Contini, Zanoli, Luperto, Rrahmani, Costa; Gaetano (77′ Folorunsho), Palmiero; Ciciretti, Zedadka, Tutino (77′ Machach); Petagna. Allenatore: Spalletti.

Marcatori: 60′ Tutino, 62′ Palmiero, 64′ Ciciretti, 78′ Machach, 90′ Petagna.

Spalletti opera qualche cambio nella ripresa, mantenendo tuttavia sostanzialmente invariato il sistema di gioco. In ogni caso, il Napoli continua a divertire e divertirsi. Fioccano le occasioni. Vanno a segno Tutino e Ciciretti che si esaltano negli spazi e sfruttano la loro rapidità. Palmiero, con una sassata dalla distanza, sorprende il portiere. Entrano pure Folorunsho e Machach, che realizza l’undicesimo gol di testa. A chiudere in bellezza la festa contribuisce Petagna, lesto nel tap-in.

Insomma, al netto di un avversario volenteroso, tutti contenti e felici. Adesso testa a sabato, contro un avversario di livello decisamente superiore come la Pro Vercelli, con ulteriori cinque giorni di lavoro nelle gambe, magari tifosi e staff tecnico potranno avere maggiori indicazioni.

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post