Radio Punto Nuovo nel corso del programma “Punto Nuovo Sport Show” è intervenuto Michele Pazienza. L’ex centrocampista del Napoli è legato a filo doppio con Luciano Spalletti, che l’ha lanciato senza alcuna remora in Serie A con l’Udinese. “Un aneddoto mi lega a Spalletti. E’ imbarazzante per me. La prima volta che mi presentai al Friuli, ero un ragazzino che veniva dalla C con il Foggia. Mi presentai in jeans strappati e infradito. Spalletti portò subito il mio outfit all’attenzione di tutti. E in maniera molto schietta mi fece capire di essermi vestito in maniera inadeguata…“.

Oggi Pazienza viene da una buonissima stagione sulla panchina dell’Audace Cerignola, in Serie D. E come tutti quelli che gestiscono gruppi, considera la scelta dell’allenatore l’elemento imprescindibile per una società che intende programmare. “La scelta di Spalletti è ideale per ripartire e aprire un ciclo. Può gettare le basi per far tornare gli azzurri ad alti livelli. Il mister è una persona schietta, sincera e diretta. E’ impossibile che si vengano a creare dei malintesi con lui. All’impatto, è una persona dura e forte, ma alla lunga porta solo benefici...”.

Avendolo conosciuto dal punto di vista lavorativo, Pazienza conosce la meticolosità con cui il tecnico di Certaldo cura in maniera quasi maniacale la quotidianità. “E’ un allenatore bravissimo nel dare la propria idea. So che sta lavorando molto sul centrocampo e la difesa del Napoli. Sono i due reparti dove un allenatore lavora maggiormente, per dare subito la propria impronta. E’ lì che dai la tua identità alla squadra. Davanti, invece, il Napoli ha già giocatori importanti, capaci di fare la differenza. Negli ultimi venti metri serve anche il campione per andare a segno…”.

A proposito di Top Player, l’ex mediano partenopeo dal 2008 al 2011 si esprime così sulla situazione di Lorenzo Insigne. “Mi auguro per il bene del Napoli e del calciatore stesso che si trovi una soluzione. Insigne è un giocatore importante, dentro e fuori dal campo. Sarebbe un peccato vederlo con un’altra maglia. Lo stesso discorso vale anche per il Napoli, da parte di Insigne. Ci sono tutte le basi affinché si possa continuare insieme...”.

Il finale è dedicato a Lobotka, che pare sia davvero sul punto di essere rilanciato. Questo il parere di Pazienza, al riguardo. “Dopo la scorsa stagione, avrà voglia di rifarsi. Soprattutto dopo il cambio della guida tecnica. Queste situazioni portano sempre tante motivazioni in più”.

Banner 300 x 250 – De Luca – Post