Sono previsti per oggi gli accertamenti che stabiliranno l’entità dell’infortunio di David Ospina. Il portiere colombiano è uscito a fine primo tempo contro la Fiorentina dopo aver accusato un risentimento al polpaccio sinistro. Meret., che torna dal primo minuto contro il Bologna, dopo una stagione in cui aveva avuto il sospetto di essere diventato il numero uno, ritroverà una maglia da titolare in campionato che manca dalla seconda giornata, Genoa-Napoli, era il 28 agosto, una vita fa. Da allora è diventato il “re di coppa” ma ha perso il posto in Serie A, un “falso indizio” su quelle che poi, sarebbero diventate, le nuove gerarchie! Spalletti ha scelto Ospina, ma il colombiano sarà out col Bologna e poi in base al risultato degli esami si potrà cominciare a prevedere il suo rientro. La difesa del Napoli resta in ottime mani, sono quelle di Meret, alternativa di lusso, da tempo a caccia di vetrina dato che convivere con Ospina vuol dire aspettare in silenzio – e spesso a lungo – il proprio turno. In estate Spalletti era stato vago sulle scelte della porta, nelle prime due di campionato aveva dato fiducia a Meret, poi ha fatto altre valutazioni dirottando l’ex Udinese in Europa – tranne all’esordio, infortunato – e promuovendo Ospina titolare in Italia. Epilogo già vissuto con Gattuso. In totale, quest’anno Meret ha raccolto appena otto presenze, con la Fiorentina è entrato all’alba del tracollo, ha subito quattro gol ma ha avuto poche colpe e anzi è stato decisivo su un tiro ravvicinato di Maleh.

Banner 300 x 250 – De Luca – Post