Napoli con incognite in tanti reparti, ma uno in particolare che non lascia il tecnico Spalletti convinto della scelta societaria. Il ruolo più delicato, quello del portiere.

Napoli, l’altra incognita, il portiere!

Alex Meret, che non ha mai convinto a pieno il tecnico di Certaldo.

In questi anni partenopei, tra infortuni e presenza “ingombrante” del portiere colombiano Ospina, Meret non ha mai avuto tante opportunità per mettersi in gioco.

Ma ad oggi sembra che qualcosa sia cambiato. Infatti con molta probabilità’ sarà lui a ricoprire il ruolo di numero uno azzurro nella prossima stagione visto che il rinnovo dovrebbe arrivare a breve.

Ma è un punto che va focalizzato, al di là, che i tecnici avvicendatisi sulla panchina azzurra lo hanno bocciato tutti. I troppi infortuni e la poca attitudine a comandare la difesa, anche ad esempio sui calci d’angolo, forse evidenzia la poca personalità del portiere friulano

Senza dimenticare, una vecchia quanto presente dichiarazione del tecnico di qualche settimana fa ai microfoni di Sky.

Un’intervista che asseriva l’importanza per i portieri di oggi, il saper giocare con i piedi, cosa che Meret sa far poco, se non nulla.

Napoli, il dopo Ospina si chiama Ivusic?

Spalletti avrebbe preferito la conferma del Colombiano Ospina, in quanto giocatore di esperienza e personalità. Tuttavia non potrà’ più essere accontentato, visto che il colombiano non ha trovato l’accordo con il club di ADL.

Va anche detto che il Napoli è alla ricerca di un secondo portiere titolare, perché è chiaro che il solo Meret non basti.

Di fatti gli occhi son caduti su Ivica Ivusic, portiere della Nazionale Croata, e costi sui 6/7 milioni, un profilo per il Napoli ad hoc.

E’ necessario quindi rimanere in attesa che questo nodo creato da ADL venga sciolto da Spalletti affinché il Napoli possa iniziare il suo precampionato, tra arrivi, partenze, e mal di pancia!

RESTA AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI SOCIAL

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2