Primi quindici giorni di mercato. Presto per fare un bilancio, ovviamente. Ma le prime indicazioni sono abbastanza chiare. Possiamo iniziare a capire come si muoveranno le grandi di qui a fine agosto.
Ci sono due squadre che giocoforza hanno limiti enormi imposti dal fair play finanziario: Roma e Inter hanno i conti sballati agli occhi del massimo organismo calcistico europeo. Devono necessariamente procedere coi piedi di piombo. Il Milan no, almeno per il momento. Anche perché non avendo partecipato nelle ultime stagioni a competizioni continentali non è monitorato. I problemi per il Milan scatteranno certamente ad ottobre. Il giornalista del Sole 24 ore Marco Bellinazzo sostiene che il Milan stia facendo una sorta di “all in” per trovare nuovi partner, vedremo.
Il Napoli sta facendo esattamente il mercato che doveva fare: conferma in blocco dei 16/17 giocatori principali, ed inserimento di 3 o 4 pedine. Sin qui sono arrivati Ounas e Mario Rui. Manca un portiere di riserva ed un esterno polivalente.
Il mercato a sorpresa lo sta facendo la Juve. I bianconeri non hanno mai esitato a vendere quando sono arrivate le giuste offerte (con le cessioni di Zidane e Inzaghi gettarono le basi per il secondo ciclo Lippi), ma stavolta stanno svendendo, vedi caso Bonucci. E’ chiaro che lo motivazioni non sono economiche, ma di altra natura.
Di qui alla fine aspettiamoci almeno un altro colpo del Milan, qualcosa dall’Inter (non moltissimo), una Roma che semmai vende almeno un altro big e prende qualche giovane. Il Napoli non farà nulla o quasi. Mentre la Juve è una incognita. Ma dovrà inventarsi qualcosa. Negli anni scorsi i grandi colpi di aveva fatti a giugno.
A questo punto facciamo un’altra valutazione: a chi va lo scudetto del mercato, sempre atteso che poi il cosiddetto scudetto d’estate non garantisce quello che conta, ossia quello primaverile? Verrebbe facile dire al Milan. Ha fatto molto, moltissimo, preso anche nomi pesanti. Ma era sin troppo facile. C’era una squadra, anzi una rosa da inventare, atteso che dei vecchi giocatori i soli Donnarumma e Romagnoli sono da grande squadre (per quanto ancora giovanissimi).
Dire che il Milan è la squadra che si è mossa meglio è facile, esattamente come dire che la Roma si è indebolita, e l’Inter sin qui non ha fatto nulla. Ma sono sono cose scontate. E non si può certo condannare la Juve che certe operazioni è stata costretta a farla.
In verità la squadra che sin qui si è mossa meglio è il Napoli. Che ha fatto quello che serviva. Il Napoli è la squadra che sin qui ha fatto centrato tutti gli obiettivi: trattenere i vecchi giocatori, e puntellare la rosa. Poche operazioni ma mirate. Quelle che in genere non rubano i titoli del giornali, ma…
Poi vincere il campionato è un’altra cosa, sia ben chiaro. Il vantaggio della Juve era, e tutto sommato è ancora, consistente. Ma sul mercato il Napoli si è mosso decisamente meglio di tutte, sin qui.

Banner 300 x 250 – De Luca – Post
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2