Nel corso del consueto appuntamento quotidiano con i protagonisti dell’italico pallone, sulle frequenze di Radio Marte è intervenuto il giornalista di Sky, Luca Marchetti

Il Napoli ha chiuso il ritiro di Diamaro con l’infortunio di Diego Demme. La soluzione interna per tamponare l’assenza del metodista tedesco sembra essere la strada che vuole percorrere la società partenopea, impegnata in un importante piano di ridimensionamento del monte ingaggi.

Se prima dicevamo che il Napoli poteva aver bisogno di un centrocampista centrale, ora non vende più Fabiàn Ruiz oppure ne prende anche un altro. Bisogna capire se prenderà a prescindere un centrocampista con un’operazione low cost. Penso che da agosto cominceranno a esserci molte occasioni, tante società devono vendere e saranno costrette a farlo a prezzi bassi o in prestito…”.

Marchetti ne fa una questione economico-finanziaria, prima che strettamente connessa alle esigenze tecnico-tattiche della squadra.

Il Napoli ha meno emergenza rispetto agli altri perché la gestione dei conti è sempre stata virtuosa. Siccome il club vuole avere i conti in ordine, se riesce a recuperare i soldi ben venga…”.

La chiave capace di spostare il fatidico grimaldello che paralizza il mercato degli azzurri potrebbe essere una cessione, tale da scatenare un effetto domino. Tale da permettere l’acquisto del centrocampista ideale: una vcchia conoscenza, oppure un nome del tutto nuovo.

Vecino? Non credo che oggi l’Inter lo cederà, altrimenti dovrebbe prendere qualcuno. Le opportunità saranno molto vicine a questo nome come tipologie di giocatore. I profili alla Zakaria sono più facili da raggiungere se ci sarà una cessione, altrimenti si deve andare su giocatori già formati che fanno da esubero nelle rispettive società. L’importante è non farsi prendere dalla fretta perché in questo mercato l’attesa paga“.

Leggi della corte serrata che l’Inter sta facendo a Petagna

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2