Abbiamo la grande capacità di crearci problemi laddove non esistono. Adesso è scoppiato il caso Maradona- cittadinanza- retribuzione…
Ma qualcuno pensava che Maradona venisse a Napoli gratis? E’ probabile, diciamo anche certo, che lui è innamorato di questa città. Ma non è fesso. Sa bene che della cittadinanza onoraria (che detto tra noi non significa assolutamente nulla) c’è chi ne parla (il Sindaco) solo per farsi una pubblicità sfruttando il nome di Diego. I napoletani amano Maradona e lo ameranno sempre a prescindere: Maradona della cittadinanza onoraria non sa che farsene. Se il Sindaco ci teneva tanto a concedergliela non avrebbe dovuto fare altro che chiamarlo in privato, ed in privato dargliela. Non è andata propriamente così.
Maradona non vuole essere sfruttato, e di conseguenza pretende di essere pagato. Poiché sono in tanti che ancora oggi continuano a pagarlo profumatamente, per tutta evidenza l’affare è reciproco. Se avesse accettato di diventare cittadino onorario senza chiedere nulla, la cerimonia si sarebbe tranquillamente potuta fare in Municipio. Invece si fa a Piazza del Plebiscito. Diventa quindi una festa, uno spettacolo. Uno spettacolo che qualcuno deve pagare. Non potendo far pagare il biglietto, si trovano gli sponsor. Che pagano.
Quando si muove Maradona si muovono soldi. Chi lo porterà a Napoli non solo gli garantirà un compenso per la serata, ma organizzerà tante altre cose, comparsate televisive e altro ancora. Maradona, dicono perché per i noti problemi i soldi ufficialmente non vanno a lui, ma a società all’estero, che quando è stato a Napoli a dicembre in sette giorni ha guadagnato circa un milione di euro. Stavolta non sarà la stessa cosa, perché a distanza di pochi mesi c’è ovviamente meno attesa. Ma diciamo che qualche spicciolo lo metterà in banca. Ed è giusto che sia così.
Alla fine ci guadagneranno tutti: Maradona, il Sindaco, che avrà la sua passerella a costo zero, perché di certo i soldi non li tirerà fuori il Comune, chi muove i fili (che prenderà la sua parte) ed anche gli sponsor, che se continuano ad investire in Diego non lo fanno certo per passione per il Napoli. Ed il popolo che vedrà Diego.
Vissero tutti felici e contenti, anche chi raccoglie le briciole, come ad esempio chi in questo momento si dice indignato per i soldi che andranno a Maradona. Anche costoro avranno il loro quarto d’ora di celebrità.
Nel mio piccolo, anche io. Ho scritto un articolo mettendo la parola Maradona nel titolo ed una fotografia del Pibe de Oro: funziona sempre.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2