A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Andrea Mandorlini, ex allenatore di Simeone, l’obiettivo azzurro per rinforzare l’attacco:

Simeone? È un giocatore forte, era forte quando lo allenavo io e lo è adesso. Un giocatore di carattere, generosissimo. A Firenze e Cagliari spendeva talmente tante energie che magari era meno lucido negli ultimi 15 metri. È pronto per un grande club come il Napoli.

Quale sarà il suo ruolo? Queste sono decisioni che spettano a Spalletti. Io penso che i giocatori bravi insieme possono giocare. Nella totalità è fantastico.

Se lo vedo da Napoli? Assolutamente. È un ragazzo forte, solare, come carattere il DNA è quello giusto. Può attaccare la profondità, ti viene a pressare, ti dà pressione. Basta guardare tutti i gol che ha fatto l’anno scorso in tutte le maniere in cui li ha fatti. È ancora giovane.

Simeone

Il mercato del Napoli? Sentivo anche Barak. Sicuramente i nuovi calciatori metteranno più fisicità in campo. L’aspetto tecnico rimane fondamentale e sotto questo punto di vista il Napoli non è secondo a nessuno.

La cessione di Koulibaly? Non conosco benissimo Kim, ma me ne hanno parlato bene. Se il Napoli è andato su questo profilo credo che abbia le caratteristiche giuste. Ovviamente non si può fare il paragone tra Koulibaly che è il difensore più forte al mondo e Kim. Il mercato è molto lungo, mi auguro ci siano altre situazioni. Rimpiazzare totalmente Koulibaly era impossibile”.

RILEGGI

Reja su Napoli-Verona: “Hysaj mi ha rivelato cosa è successo!”

Mauro: “Osimhen? Fossi suo compagno di squadra gli darei i cazzotti in testa!”

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Ds – Post