A Radio Punto Nuovo nel corso del programma “Punto Nuovo Sport Show” è intervenuto Fabio Mandarini. Il giornalista ha espresso il suo parere circa la situazione di stallo che si è creata tra Lorenzo Insigne e la società sul tema del rinnovo contrattuale: “Credo che la situazione sia abbastanza chiara. Ci sono tre strade. Si rinnova, si va a scadenza ed il Napoli non teme questa possibilità. Oppure, c’è la cessione. Il Napoli ha fatto un prezzo di partenza: 30 milioni trattabili, con l’inserimento dei bonus. Ipotesi che sono tutte valide in questo momento, perché Insigne aspetta che sia il Napoli a chiamare. Mentre De Laurentiis si aspetta che sia il manager di Insigne a contattarlo…“.

Secondo la nota firma de “Il Corriere dello Sport”, ipotizzare quali possano essere gli sviluppi futuri appare abbastanza complicato: “In questo momento, la situazione è di assoluto silenzio reciproco. Il Napoli ha fatto filtrare questa posizione di attesa. La cosa più semplice è aspettare la fine delle vacanze di Insigne. A Castel di Sangro sarà inevitabile parlare. Dal punto di vista delle offerte, non c’è nulla in questo momento. Anche perché, al di là di qualche richiesta di informazione, non si è andati oltre…“.

Mandarini fa notare come possa essere antieconomico per chiunque, tentare un approccio al giocatore in questo momento, considerando che andrà a scadenza il 2022. “E’ davvero molto complesso trovare una squadra che spenda almeno 25 milioni e che ti garantisca un ingaggio superiore a 5 milioni. Insigne vorrebbe guadagnare di più. Mentre il Napoli è obbligato ad abbassare il monte ingaggi“.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2