Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, si è recato a Palazzo Reale, nell’ambito della manifestazione per celebrare i 130 anni del quotidiano “Il Mattino“, occasione utile per confrontarsi con il presidente della Salernitana, Danilo Iervolino, e Beppe Marotta, a.d. dell’Inter

Dopo aver attaccato, come letto nel precedente articolo, il Governo, il suo …nemico di poltrona ed ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistriis, e spiegato, a suo uso e costume, perche’ non ha costruito lo stadio, approfittando della platea giornalistica presente, e la festa dei 130 anni del quotidiano il Mattino,

Lo show si perpetua, ed in un marasma di parole, che ormai vanno da sole, entra in scena Margharet Thatcher, che nella legge che promulgo nel 1986 sconfisse definitivamente il fenomeno Hooligans in Inghilterra, tanto da meritare il nomignolo di “sergente di ferro d’0 Europa”.

e dopo la Thatcher fu il turno di …Mafia, camorra, ndrangheta…e Ministero dell’ Interno!

Il nostro referente è il tifoso che si divide in due tipologie: quello allo stadio e quello che ci guarda in televisione. Sono due tipologie di tifoso diverse… Margaret Thatcher nel 1986 fece una legge che migliorò il calcio inglese. Decise di bannare gli Hooligans fuori dagli stadi e nemmeno nei pub, ma solo in casa, altrimenti sarebbero stati arrestati.”

Negli stadi, se un cliente si alza durante la partita, viene ripreso dallo steward la quale ti allontana se non rispetti il regolamento.

Quando ti rendi conto che il Ministero degli Interni per controllare il territorio italiano, quando c’era il problema dell’ISIS, ha dovuto fare un accordo con: Mafia, Ndrangheta e Camorra perché gli mancano gli uomini per poter fare ‘intelligence, è nomale che rispondano ‘non mi rompete le scatole’ con i 10 stadi italiani, fate fare quello che vogliono li dentro.”

“Io ho fatto una fatica tremenda nel 2014 per far cambiare la legge dall’allora Ministro degli Interni, perché potessero essere DASPATI, chi aveva commesso omicidi, furti, spaccio di droga nei precedenti cinque anni.”

“Questo è un Paese straordinario dove non si sono messe mai le cose in ordine. La associazioni mafiose si è arricchite fuori dall’Italia, hanno le quarte generazioni che studiano nelle migliori università del mondo, sono i proprietari dell’Isola di Manhattan, allora liberiamocene dal nostro bel paese.

La Campania è la terra dell’eccellenza che abbiamo lasciato in mano alla disperazione.”

Ma il quesito a questo punto lo pone il giornalista, se davvero, e non vi’e’ alcun dubbio, che il problema a suo dire e radicato, come mai non si’ e mai battuto per regalare un sorriso a questa terra d’eccellenza? E in piu’, se si acquistano quote societarie di un altro club, come mai non ci si e’ preoccupati che , purtroppo aggiungo io, Mafia, Camorra e Ndrangheta, oltre al Ministero degli Interni,li trova anche li, visto che siamo in Italia,e si e’ fatto lo stesso l’investimento?…Mi verrebbe da pensar male...

Ma preferisco chiudere con un “dolce” pensiero, anche per adeguarmi alle parole dette dal Presidente del Napoli, Aurelio de Laurentiis: “C’ e’ un grande sogno, che vive in noi, siamo la gente della liberta’, Presidente siamo con te…menomale che Aurelio c’e’…”

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL:

Instagram PSN: https://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2