Il Napoli ha finalmente presentato le nuove maglie firmate EA7, lo ha reso noto la società attraverso i canali social ed il sito ufficiale. Un passo in avanti importante verso un sentiero oscuro, che il presidente ha deciso di percorrere in compagnia del noto stilista Giorgio Armani. Egli è da tempo protagonista nel mondo dello sport, vestendo già la nazionale olimpica e l’Olimpia Milano, e recentemente nel calcio: si è infatti dedicato alle divise della nazionale italiana campione d’Europa.

Enormemente apprezzabile un’ulteriore iniziativa concordata tra società e stilista: parte degli utili provenienti dalla commercializzazione dei prodotti creati verrà destinata al territorio ed al bene comune

Come sono le nuove maglie EA7 del Napoli?

Il primo impatto è positivo. Il design risulta semplice, la Home richiama quella della precedente stagione, che pare quasi fondersi con la maglia utilizzata dagli azzurri in Champions League (2019/20). La bellezza della Away (bianca) ha messo d’accordo tutti: ad occhio è la più quotata per combinazione di colori e design.

La seconda maglia è inoltre quella a risentire meno del colore rosso Lete, da anni nemico di diversi tifosi partenopei.

A partire da sinistra: terza maglia, Home (prima), Away (seconda). Fonte: sito ufficiale SSC Napoli

Il movimento #LeteinBianco, per una maglia più bella

Il movimento “Lete in Bianco“, come tanti in questo periodo, nasce sui social: un semplice consiglio ha coinvolto sempre più tifosi, stanchi della scritta rossa posta sull’azzurro della prima maglia, trasformandosi in una vera e propria protesta. Nulla di nuovo, nel mondo del calcio capita spesso che i tifosi protestino, per i più variegati motivi, chiedendo alcune modifiche alle divise (oggi i tifosi del Borussia Dortmund si sono opposti alla probabile terza maglia del loro club).

Perno del movimento è certamente l’account “A tutela della maglia del Napoli”, capace di radunare intorno a sé grafici, designer e tifosi del Napoli grazie alla sua competenza, serietà ed affidabilità. Anche quest’anno Tutela ha anticipato tutti sulle nuove maglie, grazie alle sue fonti attendibili ed alla sua comunicazione, semplice e trasparente. L’account ha nuovamente invitato il Napoli a modificare la scritta rossa, dando vita ancora una volta all’hashtag Lete in Bianco.

La maglia del Napoli con la scritta in bianco (Foto: A Tutela della Maglia del Napoli)

Premesso che la maglia del Napoli si ama a prescindere, un cambiamento del genere pare quantomeno sensato anche ai meno esperti. Il rosso non si presta bene sopra l’azzurro, e non risulta facilmente leggibile in lontananza (e soprattutto dalla TV), risultando fastidioso. La stragrande maggioranza degli sponsor adegua il proprio colore per favorire l’armonia della maglia. Dunque le domande dei tifosi sono semplici: perché Lete non adegua il proprio colore?

E voi, da che parte state? Vi unirete alla protesta #LeteInBianco?

Per rimanere costantemente aggiornati (spesso con largo anticipo!) sulla maglia del Napoli, seguite “A tutela della maglia del Napoli” sui profili Facebook, Instagram e Twitter!

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2