Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto Ariedo Braida. Figura di spicco nel panorama dirigenziale, non solo italiano, ha ricoperto prima la carica di Direttore Generale e successivamente di diesse del Milan, dal 1986 al 2013.

In virtù della sua lunghissima esperienza, specialmente in ambito mercato, Braida ha maturato una sua idea sulle principali voci che stanno movimentando l’estate calcistica. Avendo lungamente militato in rossonero, ha interpretato così la separazione da Gigio Donnarumma. “Un grandissimo peccato per il Milan. E’ il portiere più forte che c’è in circolazione…“.

Direttore sportivo del Barcellona, dal 2015 al 2019, dove si occupa in particolar modo delle trattative con i club stranieri, Braida si lascia andare ad una sorta di confessione in salsa blaugrana. “Insigne è il profilo perfetto per il Barcellona. E’ bravo e lo dicono tutti, non io. E’ maturato, è cresciuto tantissimo. Piace a tantissime squadre e so che piace anche oggi al Barcellona, ha la caratteristiche giuste per il modo di intendere calcio al Barca. Il club tuttavia deve guardare bene i propri conti...”.

Magari per il folletto di Frattamaggiore, impegnato in una battaglia “virtuale” con la società partenopea in vista del rinnovo contrattuale, potrebbe essere arrivato davvero il momento di tentare una esperienza professionale lontano dalle sue radici. Addirittura, fuori dall’Italia, approfittando pure della vetrina garantita da un Europeo giocato ad altissimi livelli. Sull’argomento, invece, Braida suggerisce tutt’altro. “Fossi in Insigne, comunque, farei la scelta di restare a Napoli. E’ la sua realtà congeniale, è il suo ambiente, mi piacerebbe vederlo a Napoli a vita, che sia la bandiera della squadra. L’ingaggio? I soldi sono importanti ma i calciatori già guadagnano bene. Andar via dove si è trattati da Re è un rischio. Insigne non deve muoversi da Napoli. Poi è chiaro che per le sue qualità può giocare ovunque“.

Dal dicembre dello scorso anno, Braida ha assunto l’incarico di D.G. della Cremonese, società in cui s’è messo particolarmente in mostra un altro prodotto del settore giovanile del Napoli: Gianluca Gaetano. Per il centrocampista di Cimitile, Braida spende parole al miele. “Lui sa quanto lo stimiamo. Confidiamo che in futuro potremo ancora averlo. Al momento andrà in ritiro con il Napoli, poi vedremo. Ma è stimato ed apprezzato”.

Leggi le parole di Calaiò su Tutino

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2