Mertens è rimasto nei cuori di tutti i tifosi napoletani non solo per i 148 goal in serie a con la maglia azzurra ma soprattutto per il meraviglioso rapporto con la città e con i cittadini napoletani.

Lui e la mogie Kat sono diventati due veri e propri scugnizzi, tanto da aver chiamato Ciro il loro primogenito in onore di Napoli.

Questa è la ragione per la quale, l’addio di Mertens è una situazione difficile da sopportare. I tifosi hanno perso il punto di riferimento, il loro idolo, l’uomo che incarnava i colori della squadra e del popolo partenopeo.

Kvaratskhelia un nuovo scugnizzo?

Kvaratskhelia è uno dei nuovi volti del Napoli, forse uno dei più attesi. I suoi tocchi con il pallone hanno fatto il giro del mondo. Un ragazzo proveniente da un piccolo villaggio della Georgia, con il sogno di giocare in un campionato importante.

Questo è il motivo per il quale Kivicha ha scelto di accettare la proposta del Napoli, sebbene ne avesse altre.

E forse l’amore per la maglia è nato già dall’istante in cui ha firmato il contratto.

Arrivato nella città del Golfo di Partenopee lo stupore della meraviglia della città lo ha stregato. Un’attrazione che ha esplicitato attraverso delle dichiarazioni che hanno reso felici i tifosi napoletani.

Durante l’intervista al Mattino ha dichiarato: ” Voglio imparare prima il napoletano e poi l’italiano. Ho imparato solo qualche parola, ma in squadra ho ottimi insegnanti che mi possono dare una bella mano. In compenso ho già imparato a conoscere la cucina: pizza, mozzarella e il caffe di Tommaso, il nostro magazziniere, sono insostituibili”

Che stia nascendo un nuovo scugnizzo di nome Kivicha?

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2