La Juve rischia la squalifica? Si, è possibile. Nelle ultime ore si è scatenata una vera e propria bufera sulla questione della Superlega e Champions League. Proprio ieri è arrivato il comunicato da parte della Uefa, che accetta le “scuse” da parte di nove club che hanno aderito alla Superlega, ma che poi si sono tirate indietro per i già citati motivi. Le squadre in questione sono: Arsenal, Tottenham, Chelsea, Manchester City, Manchester United, Liverpool, Milan, Inter e Atletico Madrid. Ecco il comunicato. https://www.uefa.com/insideuefa/mediaservices/mediareleases/news/0269-123871bd86ca-d9571aa78f72-1000–uefa-approves-reintegration-measures-for-nine-clubs-involved-in/

“In uno spirito di riconciliazione e per il bene del calcio europeo, nove dei 12 club coinvolti nel progetto cosiddetto “Super League” hanno presentato alla UEFA una “Dichiarazione di impegno” che definisce la posizione dei club, compreso il loro impegno alle competizioni UEFA per club e alle competizioni nazionali per club”, si legge sul sito della Uefa. “Una conferma formale degli impegni e delle modalità di reintegrazione e partecipazione dei club alle competizioni UEFA per club è stata concordata e firmata dalla UEFA e da questi nove club. Le misure di reinserimento approvate sono complete e definitive”

Ciò dunque stabilisce pace fatta tra questi club e la Uefa. Ecco, non possono e soprattutto non vogliono dire lo stesso, Real Madrid, Barcellona e Juventus che rischiano la squalifica dalla Champions League.

Il rischio squalifica per la Juve è sempre più vicino

Nelle ultime ore è arrivata la risposta da parte dei tre club, tra cui la Juve, che hanno ribadito la loro posizione contro la Uefa:

I club fondatori hanno ricevuto, e continuano a ricevere, inaccettabili pressioni, minacce ed offese da terze parti al fine di ritirare il progetto proposto e, conseguentemente, desistere dal loro diritto/dovere di fornire soluzioni all’ecosistema del calcio mediante proposte concrete ed un dialogo costruttivo. Ciò è intollerabile in punto di diritto e la giustizia si è già pronunciata in favore della proposta di Super League, ordinando a FIFA e UEFA di astenersi, sia direttamente sia per il tramite dei propri associati, dall’intraprendere ogni azione che possa pregiudicare l’iniziativa in qualsiasi modo in pendenza del procedimento“.

La posizione dei questi tre club è molto chiara: non rinunciano alla Superlega. Ciò rappresenta per la Uefa un’ennesima opposizione che sicuramente non tralasceranno. Inoltre, come si nota, il potere al livello calcistico di Real Madrid, Barcellona e Juve è decisamente diminuito negli ultimi anni. Ciò, può confermare la tesi che è uscita nelle ultime ore ovvero: l’esclusione dalla Champions League di Real Madrid, Barcellona e Juventus.

Banner 300 x 250 – Ds – Post