Italo Cucci. Penna storica del giornalismo sportivo italiano, e intervenuto alla radio ufficiale del calcio Napoli, dichiarando quanto segue: 

Guarda io. Ho un’idea altichissima, giustamente, di quello che il calciomercato, questo periodo eccetera. Chi si svolgeva In primavera, anche molto con la riservatamente, perché il mercato è questo, tu pensi perché ci sia qualcuno che vuole darti non so. 90 milioni ,perche probabilmente Koulibaly.li vale all’improvviso, tu stai cercando di prenderlo, e te lo fanno pagare sei volte tanto, perché dice tanto!. La vicenda cheppia sul mercato, indipendentemente dal titolo di giornale, secondo me è una cosa fondamentale, tanto che. ricordo il colpo di Ronaldo, fu una cosa che non si aspettava nessuno e io avrei anche per lo spettacolo, fu una cosa fantastica. Aureliio è un maestro del mondo dello spettacolo. Deve essere più cinematografico di quanto non sia attualmente. 

Su De Laurentiis e lo scudetto 

“Mi arriva la battuta successiva., però dobbiamo essere Uniti., ma water. Non raccontiamoci delle balle. Il Napoli non è più unito dai tempi di Maradona., E quando parlo di Napoli intendo la città. I tifosi, Intellettuali. E tutte le volte c’è sempre qualcuno, E non parlo del nostro campo perché ognuno è libero di criticare come vuole, Ma spesso e volentieri, a differenza di quello che io facevo ai miei tempi., Io non mi faccio dire dalla gente quello che devo scrivere, Mi sono sempre creduto talmente importante. Che ho sempre scritto, quello che la gente dovesse Leggere, Facendo ciò che io scrivessi.Una piccola differenza sostanziale. Le posizioni di parti del tifo. Finiscono per diventare. L’editoriale del giorno., ci deve essere anche separatezza, perché poi ognuno.e libero di Fare quello che vuole, Se poi si vuole dire che il terzo posto non è abbastanza., per me lo è, Ad un certo punto mi sembra che il Napoli è la squadra più presente Nelle coppe europee, La compattezza è una cosa straordinaria. Ti dico da bolognese, Dove la divisione è totale., Ma l’anno dello scudetto, Eravamo veramente un uomo solo. Ed abbiamo vinto per quel carattere, per quella partecipazione. per quella determinazione Perché la cosa bella del calcio? E che c’è dentro la virilità, La passione, la fatalità, passione, quelli che gli intellettuali non capiscono o quelli che sono abituati al 433, passione, Il calcio è una materia troppo seria e troppo bella per essere preso a calci”

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL

 Instagram PSN: https ://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w https://www.persemprenapoli.it

Banner 300 x 250 – De Luca – Post
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2