Un’altra vittoria per la compagine guidata da Spalletti, parsa tuttavia meno lucida ed ordinata rispetto alle precedenti uscite. Apre le marcature dal dischetto capitan Insigne, MVP dell’amichevole, dopo un ottimo inizio della squadra, che dopo il pari sembra smarrirsi. L’Ascoli non ha creato eccessivi pericoli, ma le amnesie difensive sono costate caro durante l’ultima stagione, e non dovranno ripetersi con frequenza.

Ribalta il risultato il neo entrato Elmas, che riceve uno splendido pallone da Insigne e centra il bersaglio. Le pagelle:

Meret, 6: Nulla di notevole da registrare, spettatore non pagante del match che ha toccato qualche volta il pallone senza sbagliare.

Di Lorenzo, 6.5: Autore di una partita pulita e senza sbavature, non spinge come di consueto.

Manolas, 6.5: Non particolarmente reattivo in occasione del goal, ma non poteva certamente prevedere (o forse, per abitudine…) una tale evoluzione di eventi. Forte sulle gambe avversarie e sicuro palla al piede.

Koulibaly, 7: Anche qui “nulla di notevole da registrare”, nel senso che le sue qualità sono note e non ha faticato a metterle in mostra anche oggi.

Mario Rui, 4.5: Mia madre mi diceva sempre “se non hai niente di carino da dire, non dire nulla”

Lobotka, 6.5: Conferma le buone impressioni dell’ultimo periodo: amministra bene il pallone e lo smista con rapidità. Oggi è riuscito ad incidere anche in fase di non possesso, con alcuni anticipi importanti. Sembra in fiducia!

Fabian, 5: Fresco di rientro, sarebbe criminale aspettarsi una partita di gran livello. Tuttavia, considerando le qualità che possiede, avrebbe potuto farsi vedere nel corso del match. Fantasma.

Zielinski, 7: Uno dei protagonisti del match, ha disegnato calcio per buona parte della prestazione, con tocchi eleganti e giocate di gran classe. E’ sempre un piacere per gli occhi, soprattutto quando colpisce il palo.

Politano, 5.5: Purtroppo conferma un brutto momento di forma nel corso di questa preseason. Sbaglia diversi tocchi elementari (conquistando comunque un rigore, causato dall’irruenza del difendente), si trova spesso in fuorigioco e cerca troppo la giocata.

Osimhen, 7: La potenza del nigeriano è impressionante. Nonostante la mancata comparsa nel tabellino, dà continuità alle ottime prestazioni.

Insigne, 8: Semplicemente sublime la prova del campione d’Europa che, fresco di rientro, mostra un’eccellente stato di forma fisica e mentale. Calcia un rigore perfetto, premia la percussione di Elmas sul 2-1 ed illumina la partita con le sue giocate in compagnia di Zielinski.

Sostituzioni

61 Elmas, 7: Entra alla grande in campo, siglando la rete del 2-1 con una grande percussione centrale. Sempre veloce sul pallone, viene guidato da Spalletti e segue con attenzione le sue indicazioni mostrando segni di costante crescita.

61′ Malcuit, 6

61′ Rrahmani, SV: Fortunatamente non deve fare nulla.

69′ Gaetano, 6

69′ Machach, SV

82′ Zanoli, 6.5: Il nuovo terzino sinistro titolare?