Il Benevento riparte da un altro campione del mondo del 2006. Il patron Vigorito stavolta ha scelto Fabio Cannavaro, ex pallone d’oro, alla sua prima panchina in Italia dopo la lunga esperienza in Cina. 49 anni, napoletano della Loggetta come il ds dei sanniti Pasquale Foggia (i due sono amici di vecchia data), prende il posto di Fabio Caserta, esonerato dopo l’incerto avvio in serie B, con 3 ko nelle prime 6 partite. «Dispiace ,ha chiarito il presidente Vigorito , quando si interrompe un rapporto. Vuol dire che sono stati fatti degli errori. Ma era necessaria una svolta». Da Inzaghi a Cannavaro, Vigorito torna a scommettere su un ex calciatore carismatico e popolare, che riaccenderà l’entusiasmo in una piazza delusa e arrabbiata. «Crediamo che Cannavaro sia la persona giusta anche per riportare Benevento al centro dell’attenzione mediatica nazionale. Siamo abituati a far notizia, nel bene o nel male».

 Il patron si riferisce al campionato di B dei record vinto da Pippo Inzaghi al timone dei sanniti nella stagione 2019-2020.

 Ora Benevento è pronta ad abbracciare un altro campione del mondo, che ha deciso di accettare il progetto di Vigorito dopo una lunga trattativa e una pausa di riflessione. L’ex difensore di Napoli, Juve, Parma e Real Madrid sarà già oggi a Benevento per la firma sul contratto e per dirigere il primo allenamento della squadra, mentre la presentazione ufficiale è prevista per domani alle 17 nella suggestiva cornice di Palazzo Paolo V, nel centro città. «Cannavaro è un grande campione, è l’uomo giusto per costruire qualcosa di importante. Decisamente una scelta intelligente di Vigorito. Lo accoglieremo come merita un campione e siamo fiduciosi in una rapida risalita della squadra», nota il sindaco e primo tifoso della Strega, Clemente Mastella. Cannavaro ha battuto la concorrenza di Daniele De Rossi, che fino a un mese fa veniva indicato in pole position in caso di esonero di Caserta

Erano circolati anche i nomi di D’Aversa e Iachini. Poi, la decisione di imprimere la svolta dopo la seconda sconfitta di fila dei giallorossi a Brescia. Cannavaro si è incontrato prima con Foggia e poi ha definito l’intesa a Napoli con il presidente Vigorito, che non a caso ha scelto questa fase di tregua del campionato per ripartire con un nuovo allenatore. «Quando vedi che la squadra anche se riesce a fare punti è in evidente difficoltà o viene salvata dal portiere vuol dire che c’è qualcosa che non va», ha confermato il presidente Vigorito, spiegando il divorzio da Caserta. Cannavaro firmerà un biennale con il Benevento, finora non aveva mai allenato in Italia. Il capitano dell’Italia di Marcello Lippi, che alzò la coppa al cielo a Berlino nel 2006, ha maturato una lunga esperienza da allenatore all’estero: ha iniziato nel 2013 in Arabia Saudita vincendo il campionato.

Poi, la lunga esperienza in Cina dove ha vinto la Cina Super League con il Tianjin, la Supercoppa e il campionato cinese con il Guangzhou Evergrande al fianco di Marcello Lippi dt del club con una breve parentesi sulla panchina della Nazionale cinese per le partite di qualificazione ai mondiali del Quatar 2022. Alla fine la decisione di tornare per tentare l’avventura in Europa, tanti contatti ma nessun accordo. Fino alla chiamata di Vigorito, che ha scelto un altro campione del mondo per portare il Benevento fuori dalla crisi e far sognare di nuovo la serie A ai suoi tifosi.

RESTA AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI SOCIAL

Instagram PSN: https://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN:https://www.youtube.

com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w 

https://www.persemprenapoli.it

Banner 300 x 250 – Ds – Post