Un Gattuso spento e rammaricato commenta questa importante sconfitta contro il suo grande amico e compagno di tante battaglie Andrea Pirlo. Ringhio ha parlato ai microfoni Rai nel post partita di un incontro sofferto ma non disastroso. Le squadre si sono studiate e si è lavorato molto sul piano tattico. Gattuso ha commentato Juventus-Napoli sui vari aspetti e difendendo a spada tratta i suoi giocatori.

Ti consigliamo questo – Juve-Napoli: Allegri ha la meglio sul Trap

Timore e sfortuna

“La problematica di questa partita è che abbiamo giocato con timore; abbiamo provato a reagire e partire sia nel primo che nel secondo tempo, ma non è andata”. Poi delle parole di conforto per il capitano Lorenzo Insigne: “I rigori si possono sbagliare, Lorenzo è affranto dal suo errore e non  è giusto. È uno che da l’anima in campo, poi non è che la sconfitta è arrivata perché Insigne ha sbagliato il penalty, ci sono state due occasioni con Lozano dove il loro portiere ha fatto due miracoli…quella al 94’…”.

“Ai giocatori non do alcuna colpa, hanno giocato un incontro particolare secondo gli schemi studiati in settimana”.

Ancora un’analisi di Gattuso sul piano tattico del match: “C’è stato timore, ma anche da parte loro. Le squadre si sono rispettate, nessuna delle due compagini ha giocato una partita perfetta, è stata vinta su episodi, è il caso di dirlo”. Poi un riferimento al diverso mindset rispetto a quello di 7 mesi fa nella finale di Coppa Italia vinta dal Napoli: “A luglio fu una partita come questa, quasi uguale. Oggi la Juve non è mai stata veramente pericolosa. Sul goal di Ronaldo potevamo fare certamente meglio. Non dimentichiamo che hanno una rosa importante; quando si giocano delle finali così è tutto aperto”.

Ti consigliamo questo – Gattuso: “Campo non all’altezza, noi più occasioni di loro ma sfortunati. Su Insigne…”

Le critiche al Mapei Stadium

Infine Gennaro Gattuso fa una critica avanzata anche da Cristiano Ronaldo al termine della partita: “Non voglio dire che questa è una scusante, ma era difficile giocare in un campo del genere con quelle condizioni – alludendo ad umidità del terreno di gioco e scarsa visibilità – tatticamente parlando diventa complicato. Il terreno non era in perfette condizioni, per una partita del genere c’è bisogno di ben altre condizioni del campo…Ribadisco che però questa non è una scusa”.

Ti consigliamo questo – Pagelle Juventus-Napoli: la fortuna premia gli audaci

Segui anche PerSempreCalcio.it

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post