Intervista Esclusiva di persemprenapoli a Giulio Tedeschi, Agente FIFA, che ci ha parlato a tutto tondo del momento del Napoli, e di un mercato del calcio italiano, che oggi puo’ essere definito povero .Ecco quanto dichiarato dall’Agente Fifa, Giulio Tedeschi:

Sulla programmazione e l’addio di Mertens 

“Questo è il momento in cui si deve organizzare il mercato., E chiaro che c’è tempo., tempo., però è chiaro che una squadra completa prima si consegna meglio e. Non dimentichiamoci che è l’ultima squadra europea vincente. Virgola. Non parlo della Roma. ,ma dell’’Inter di Mourinho nel 2010, 2010, completo il suo mercato. Al 31 agosto, prendendo Wesley Sneijder. Ed in questo dovranno essere bravi al Napoli. Per colmare la partenza di Insigne prima e Mertens poi., chiaramente parliamo di un Napoli oggettivamente in una fase di Rifondazione. Partendo così due. Cambi 2/3 dell’ossatura lì davanti. Virgola e cambi chiaramente. De la storia del Napoli in termini di gol? Di ferito al belga. Tengo anche a sottolineare che il Napoli. Va a togliere un trentunenne e un trentacinquenne, E che vanno, per carità, in piazza di bene., Se ciò dovesse avvenire. E chiaro che se ne  avvantaggerebbe la squadra. E certamente non puoi costruire una squadra su un trentacinquenne., negli ultimi 20 30 m di campo., soprattutto, se pensi. Che il belga, non è né messi né Totti. Che possono giocare anche da fermo. Mertens è un buon giocatore. Ma non è certo un fuoriclasse. E chiaro che chiunque lo prende. Dovrà fare anche i conti. Con un calo fisiologico naturale. Se sarà l’Inter, se sarà la Lazio, Chiunque. Tornerebbe questo rischio, a meno che. Non si sceglie un campionato. Diverso, in cui si possa esprimere senza avere pressioni. Sono stato sempre dell’idea che sei recessioni. Importanti. Possono essere risoluzione del problema? E riqualificare. La stessa squadra, restando ad alti livelli. Il sacrificio è sempre relativo” 

Il Napoli perde i pezzi, pero’ si parla di voler provare a vincere lo scudetto, ma si puo’’ vincere con l’autofinanziamento? 

“stavo facendo un piccolo elenco mentale. E pensavo., sono andati via Ghoulam, Insigne Malcuit, e tra poco Mertens, e tutti andranno via a zero.! Poi c’è Demme. Che vorrebbe guadagnare di più e il Napoli non glielo può dare., cioè il caso Fabian Ruiz, Dov’è il precedente? Milik non porta niente di buono., Ospina non rinnova, koulibaly non rinnova. e quindi potrebbe essere oggetto di mercato. Ma come sottolineato all’inizio, tu perdi i primi quattro calciatori. A zero., ti liberi e vero di un Monte ingaggi forte, Ma vai a prendere io lo Feo. Che oltre a pagare 20 milioni. Ce le devi spalmare altri 10 in seguito, insomma, sei costretto a prenderti. O il giovane di belle speranze, ho un giocatore di medio Livello. Che cerca riscatto.. Questo è solo un esempio. Che comunque i calciatori vanno pagati., ed è la prova probante. che l’autofinanziamento  derivato dalle cessioni non può essere sufficiente. A meno che non riesce a vendere libri a 70 milioni di euro…. Ma di questi tempi la vedo difficile. Chiaramente non parlo della vendita di kulibali di per sé. Ma dei 70 milioni! Se la società non investe? Non c’è possibilità di comprare calciatori. E quando perdi Insigne e Mertens a zero Probabilmente capisci qualche errore è stato fatto.” 

In tutto questo…c’e ‘ Spalletti, se al mio rientro mi ritrovo la squadra nuova, ed io non sono stato mai interpellato, come mi comporto? 

purtroppo come ti ho detto. Questo è un anno. Particolare per il Napoli. quando i grandi cicli, Il Napoli è circa un decennio. Che lotta ad ottimi livelli sia in Italia che in Europa., anzi, paradossalmente avrebbe potuto vincere qualcosa in più rispetto a quello che ha vinto., è giunto alla fase del cambiamento., E chiaro che se Spalletti. Dovesse restare. Non sarà facile creare. I presupposti. Per un nuovo ciclo, importante essere chiari con la piazza. E l’allenatore si prenda la responsabilità. Di riportare il Napoli? A determinati livelli. E che la società. Dica chiaramente. Essere chiuso un ciclo e si spera di riaprire in un’altro. A cominciare. Da quest’anno con i con i calciatori che arriveranno. E chiaro che.adesso. Con questa rivoluzione In atto, società e allenatore devono essere chiari. Con i tifosi

Programmazione, questa sconosciuta. Napoli Juventus, Inter, Milan. Chi, a tuo dire Può essere Definita. Una società. che stia davvero programmando il futuro? 

” in questo momento. L’unica squadra che mi sento di dire che stia. Programmando Sia l’Inter. Siamo parlando di una squadra. Che ha perso un campionato. Per propri Errori, E che ha sicuramente un organico. Superiore rispetto alle altre. E che avrebbe potuto vincere tranquillamente a mani basse. Il campionato Poi vinto dal Milan. Fortuna dell’Inter e avere un top player. Che si chiama Beppe Marotta., Basti pensare all’andata via di Conte. Hakimi e lukaku, e non ha vinto lo scudetto perché sappiamo com’è andata. Quest’anno, con molta probabilità. Venderà Skrimniar, Probabilmente al suo posto verrà preso Bremer, e con quei soldi Ha preso a zero. Dybala, prenderà con molta probabilità Lukaku., ed avrà lautaro, in pratica massimizzare. Senza imprigionare. In un contratto I propri tesserati. In più aggiungici Inzaghi che è tornato a casa. Con due trofei. Per quanto riguarda la Juventus, I problemi sono tanti. C’è da sostituire Chiellini. Lo stesso Dybala., anche se si è preso un Pogba che non è più. Quello di qualche anno fa. E non da adesso. E per il Milan è lo stesso concetto. Ripetersi non sarà facile. Anche se il cambio società. Può dare degli impulsi diversi., sicuramente il lavoro di Maldini è stato ottimo, Ma va detto,. È stato un bel regalo.. Pertanto Io credo. che i nastri di partenza. Ci sarà ancora l’Inter Rispetto. A Milan, Juventus e Napoli” 

In questo momento il calcio italiano. È in crisi economica, Quale secondo te la soluzione piu’ Immediata potrebbe cambiare le cose

“se noi veramente vogliamo. Risolvere il problema, E tornare ad essere competitivi. Anche in Europa, Dobbiamo avere gli stadi di proprietà.! La Juventus è arrivata due volte in finale di Champions proprio grazie agli introiti. Dello stadio di proprietà. Gruppo Epson, Fiat., Un potere economico impressionante. Solo lo stadio ti porta un introito di 70/ 80 milioni di euro l’anno di introiti extra. Immagina se il Napoli, oltre ad un parco giocatori. Avesse uno stadio di proprietà. Ma ricorda che quello che viene valutato sono le infrastrutture, Le strutture, che il Napoli chiaramente non ha., poiché il Maradona. E del comune., e del centro sportivo e in fitto. Ma tu prova a immaginare uno stadio di proprietà Di 50.000 posti., una Cittadella sportiva Di proprietà nel Calcio Napoli. Senza dimenticare che lo stadio può ospitare concerti, manifestazioni varie. Sono tutti introiti che andrebbero a finire nelle casse societarie. È un progetto che si è fatto a media scadenza, TI può fruttare milioni di euro. Quindi un investimento. Più che fluttuante. E credimi, dopo un. Quinquennio. Si incomincerebbe a vedere dei frutti economici non indifferenti. In questi ultimi anni. vedi anche al. La Juventus ha fatto un mercato diverso. E perché chiaramente Aveva anche la possibilità. Economica proprio perché si chiama Juventus. Immagino uno stadio di proprietà per Napoli, Inter, Milan, Fiorentina. I vantaggi sarebbero tantissimi. E non solo per i club. E paradossalmente il tifoso verrebbe molto più spesso allo stadio proprio perché si sentirebbe parte integrante della crescita del club. Esempio, la Juventus cambia il nome dello stadio, non si chiama più Juventus Stadium ma si chiama allinz Stadium. Bene, la Juventus incassa 300 milioni di euro. Il Napoli perde Mertens, zero Insigne a zero. Ghoulam a zero, E non hai i soldi per fare la campagna acquisti, Se non vende, Non compra.” 

Tanti i nomi che girano intorno al Napoli, De Paul Bremer, Cambiaso, …ma se il Napoli non vende , come compra? E perche’ parlare di scudetto se ricomincia da capo? 

guarda, Io credo che il discorso sia molto, molto semplice. È arrivato il momento che il Presidente debba metterci capitale personale. Nel senso che deve finanziare il club. Virgola e conoscendo il Presidente la vedo dura. Per far sì che il Napoli. Possa fare la campagna acquisti. perché l’affare lo vuoi fare una volta Ma sconti non ne fa nessuno. In effetti, come vale per lui, vale per gli altri. Quindi se vuoi acquisire calciatori. Di livello, devi finanziare il club. E come ho detto l’autofinanziamento Non sta portando sicuramente buoni auspici al Napoli. Faccio l’esempio di 20 milioni. Il tifoso dell’udinese pensa ad un regalo Rispetto alla stagione che ha fatto. Per il Napoli invece è troppo, perché non ha capitali da spendere. Che de Laurentis quest’anno se ne debba fare una ragione. Deve mettere mano al portafogli. E finanziare il Napoli? Altrimenti, ripeto. Devi vendere bene, koulibaly vendere Osimhen Ed essere chiaro con la piazza. Che questa è la forza del Napoli. E non parlare di scudetto, chiaramente. Ma se il Presidente decidesse di aprire un ciclo come lo è stato con Albiol, Callejon, Higuain,Mertens, Ghoulam, Allora il discorso cambia. Ma dipende tutto dal Presidente.Se lasci Osimhen e Koulibaly e ci ricami intorno bene, ma dovra’ investire di suo. Nel Napoli. Chiudere un bilancio in rosso. Ma rendere. Competitiva la squadra

Ma ADL continuera’ ad essere il presidente del Napoli? E secondo te Elliot e davvero interessato ad acquistare il Napoli? 

partiamo dal fatto che se io fossi un fondo il Napoli lo comprerei subito. Perché cercherei di vedere oltre la struttura attuale., Niente devo avere un venditore che non valuti, e con de Laurentis la vedo veramente dura, perché chiaramente poi ci vorrq’ più tempo. Per recuperare. Ma in una piazza come Napoli sicuramente recupereremo breve tempo. Anche perché giocherei sulla passione dei tifosi. Dando un’immagine nuova ai tifosi. investendo ed inserendo nuovi calciatori. Anche per riavvicinarli e renderli partecipi. Io conosco una persona che lavora nel mondo dei software. C’era l’interessamento di uno sceicco. Per prelevare l’aria di Bagnoli. Il nuovo progetto prevedeva la costruzione di uno stadio all’interno della stessa. Che avrebbe affacciato sul mare. Dove addirittura avrebbe fatto un porticciolo. E dall’interno dell’area antistante, ▁area antistante, oltre a creare una vera e propria Cittadella sportiva per tutti., avrebbe creato ristoranti, bar e cinema. Costruendo uno stadio di 50.000 posti. Oltre a creare un indotto lavorativo straordinario. Purtroppo. Non si è concluso. Io sarei ben felice se de laurentis. Decidesse di vendere un fondo Ma questo deve essere principalmente innamorato della città. A tal punto da investire. Pensa soltanto che il Manchester City. Che fino a poco tempo fa non era un club rinomato, oggi è più importante del Napoli proprio perché. Vi è un proprietario  Che ha portato il marchio in tutto il mondo. Quindi oggi è paradossale che una squadra. Come il Manchester City. So perché ha un proprietario. Straricco. E conosciuta in tutto il mondo rispetto al Napoli. La rabbia è che sul piano europeo il Napoli ha più vittoria del Manchester City. Vedi la Coppa UEFA del 1989 e vedi il periodo di Maradona. Il più grande calciatore di tutti i tempi. Comunque la realtà, per farla breve. E che se De Laurentiis vuole veramente. Investire di suo? Allora deve chiudere il bilancio in rosso. Altrimenti. Vende? O simmen e con i balie. E con i soldi tira avanti il club e contemporaneamente. Farà una cacampagna acquisti, chiaramente. Basata. Su quel capitale…. Però, sia chiaro che con l’autofinanziamento non si deve parlare di scudetto.” 

Ringraziamo il dott Giulio Tedeschi per averci concesso questa intervista esclusiva

RESTA SEMPRE AGGREIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL

 Instagram PSN: https ://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4prI9r9w https://www.persemprenapoli.it

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post