Diego Demme nuovamente sugli scudi. La brillante prestazione contro il Rijeka, in Europa League, ha tirato fuori dal dimenticatoio l’ex Lipsia, finito un pò ai margini del progetto tattico voluto da Gennaro Gattuso per il Napoli di quest’anno.

La squalifica di Tiémoué Bakayoko obbliga Ringhio a rispolverare pure in campionato con la Roma il pivote tedesco, chiamato a dividersi i compiti della regia azzurra con Fabián Ruiz.

Insomma, da accantonato di lusso a salvatore della Patria il passo appare assi più breve di quello che avrebbe immaginato lo stesso Demme fino a qualche mese fa.

Un soldatino ordinato, dunque, pronto a rispondere alla chiamata del suo allenatore, per provare a ridare equilibrio e lucidità ad una mediana apparsa lenta nella costruzione della manovra offensiva. Nonchè priva delle giuste distanze tra i reparti in fase di non possesso.