Aurelio De Laurentiis, patron del club azzurro, non si’ e’ mai mostrato “predisposto” a trattare l’argomento scudetto, sia con il popolo azzurro che con i media, in alcuni casi, addirittura, minimizzandone l’importanza rispetto ad una qualificazione Champions.

Si potrebbe titolare, prendendo spunto da un titolo di un noto film di successo, “…50 milioni di ragioni”, che spingono il produttore Romano, a scartare nell’immediato, ogni possibile volonta’ di vittoria del titolo finale. Ma il perche’ si arrivi sempre vicini, ma mai a toccarlo o prenderlo., non e’ dato saperlo!

A questo punto, sperando di non sembrare blasfemi, il Napoli dovrebbe seriamente pensare ad un acquisto , nella prossima sessione di mercato, per fare quel salto di qualita’ mai realmente voluto, San Tommaso, quello che se non toccava con mano..non credeva.

Scherzi a parte, dispiace davvero vedere che un campionato alla portata, dove ci sono stati tanti match point da giocarsi, sono stati gettati alle ortiche, ma sicuramente il Covid, oltreche’ la poca attitudine degli azzurri all’ alta quota, errori tecnico-tattici, ma a mio avviso, e soprattutto la mancanza organizzativa e mentale della societa’ nel “voler costruire lo scudetto”…gli introiti il vero problema? Vediamoli

Quanto guadagna chi vince lo scudetto e

In media, la vincitrice dello scudetto incassa, esempio dell’ Inter campionato 2020/21, 33,4 milioni (23,4 diritti Serie A + 10 Market Pool UEFA), 15 milioni per la partecipazione alla fase a gironi Champions (poi ci sono i bonus qualificazione dagli Ottavi di finale in poi che variano fino alla finale), piu’ la Supercoppa Italiana circa 3,4 milioni. A questa cifra andrebbe aggiunta la stima dei ricavi dai vari sponsor, ma quella è al momento impossibile da calcolare. In pratica soldi che entrano e come.

La sola qualificazione Champions invece…

La tanto ambita qualificazione Champions, cioe’ entrare nelle prime quattro, porta subito nelle casse societarie 15 milioni di euro, oltre allo svolgimento delle gare, e suddividendo il capitale in questo modo: Ogni vittoria 2,7 milioni, per il pareggio 900.000 euro. Fare punti ti consente di disporre di un bel gruzzolo, la qualificazione e importantissima. E sicuramente sono cifre che ti possono dare l’opportunita’ di fare mercato, quindi di programmare la stagione successiva, non dimenticando proventi televisivi e sponsor vari.

Allora perche’ non puntare al titolo, preferendo solo la Champions?

Vi e’ un detto che dice “L’importante non e vincere, ma partecipare”,mpio potrebbe essere anche realisticamente verosimile se si parla di Champions, visti i “colossi” economici che vi partecipano, anche se l’ esempio PSG ne e’ il senso negativo del sistema, e quest’anno anche il Bayern Monaco visto da tutti come possibile vincitre, ma alla fine sono quasi sempre le stesse che trovano la finale e la potenziale vittoria.

Ora e chiaro che si tratta di una competizione impari’ per molti, ed il Napoli e’ una di queste, sicuramente batter il Liverpool, Il Dortmund, il Man City, e quant’ altro, e fantastico. Ma non sarebbe piu’ utile, per la crescita di squadra e societa’, consolidarsi in casa propria prima? Il detto vincere aiuta a vincere non dice nulla?

Ma se poi mi fermo, e la storia dice, che grazie al calciatore piu’ forte di tutti i tempi, Diego Armando Maradona, abbiamo vinto due Scudetti ed un Coppa Uefa, una Supercoppa Italiana, ed una Coppa italia. Guardo al nuovo e vedo, dalle ceneri del fallimento a 3 Coppe Italia ed una Supercoppa Italiana, mi rendo conto che il famoso “salto di qualita'” si e’ fermato allo Stadium, con la gara perfetta, ed il gol di Koulibaly. Il classico Canto del Cigno”

Allora sarebbe ora di non andare a “sbirciare e parlare” di cosa accade in casa di altri, ma crescere e provare a vincere davvero noi, chiarendo, nella piu’ totale trasparenza, i perche’ del Napoli che vuole solo partecipare ma non vincere!

La vittoria e sinonimo di forza e di coraggio, e sembra che a questa societa’ manchi questo profilo, ma ricordo, e non e’ un dettaglio, che il fiocco il prossimo anno sara’ piu’ ricco. E datosi che si parla di ridimensionamento, allora il quesito, parlando alla Lubrano, sorge spontaneo: Non si fa la Champions, quindi niente soldi e niente calciatori, soi fa la Champions, si vendono i migliori, si ricomincia un ciclo nuovo, alla conquista della Champions…

Come il gatto che si morde la coda? E chi lo sa! La certezza e che nella mediocrita’ di questa Serie A, non si’ profittato dei regali della dea bendata, ma interessava solo ai tifosi il risultato finale, forse il premio scudetto dovevano darlo loro, tipo azionariato popolare, visto che la societa’ “latita” sul tema. Ma tant’e’, il treno forse si e perso, oppure siamo ancora in corsa, la certezza e che la festa, tanto accarezzata, sembra che anche quest’ anno, debba essere rimandata.

RESTA AGGIORNATO SULLE VICENDE DEL NAPOLI, SEGUICI SUI 

SOCIAL

Instagram PSN: https://www.instagram.com/persemprenapoli2022/

Twitter PSN: https://twitter.com/psnapoli

Facebook PSN: https://www.facebook.com/PSNapoli

Youtube PSN: https://www.youtube.com/channel/UC6vnXp-wqQbafB_4

https://www.persemprenapoli.it

Banner 300 x 250 – De Luca – Post