Caro Napoli Ma un’Anima C’e’ L’Hai? Vergognatevi! Al Castellani presente anche il tecnico Luciano Spalletti, mister Campione d’ Italia e CT della Nazionale, che ha assistito attonito allo spettacolo indecoroso della gara tra Empoli e Napoli, vinta dai toscani per 1 a 0, dove la sua scelta di lasciare la panchina azzurra si è rivelata la scelta migliore, non solo per il comportamento antisportivo degli azzurri, ma anche l’ aver mostrato la mancanza di attributi e il poco rispetto verso un popolo, che li segue in ogni dove,  mortificando ed oltraggiandone la fede e l’ amore perpetuo verso questi colori.

Mai visto tanto disinteresse, una squadra senza un’anima, senza, voglia, senza personalità, senza un briciolo di dignità, un lassismo che non può certo essere giustificato, né tantomeno nascosto dietro le vicende societarie portate avanti da giugno in poi.

È chiaro che il primo responsabile di tutto questo schifo e principalmente la società, la quale non ha saputo gestire al meglio il post-scudetto, mostrando non solo una pochezza organizzativa pari solo al Canicattì, ma anche il non aver sostituito adeguatamente né a giugno, né tantomeno a gennaio, figure chiave che lo scorso anno hanno compiuto un vero e proprio miracolo, Spalletti, Giuntoli in primis, poi Kim, Lozano, etc.…insomma, da qui parte uno scudetto infangato ed un popolo mortificato

Caro Napoli, Societa’ e Calciatori da Vergogna!

Ma come dicevo, in campo ci vanno loro! Professionisti pagati profumatamente, osannati al sol uscire per strada ed amati come figli di Napoli, e se questo è il ringraziamento, ben venga una possibile presa di posizione della Società con un ritiro perpetuo fino alla fine del torneo, ed io aggiungerei anche blocco stipendi e niente cellulari…almeno se devono prendersi a schiaffi avranno tutto il tempo per farlo!…Ma ancora una volta la Societa’ fa retromarcia, su pressione dei calciatori, e resetta il ritiro punitivo (Probabilmente, il Centro Sportivo di Bagnoli aveva ancora cattivi odori di pittura fresca ed Adl ha soprasseduto!…) Meglio provare a sorridere visto che …Non ci resta che piangere!

Alla fine della gara del Castellani, vedere dei professionisti che ieri erano Campioni d’ Italia, andare a testa bassa, sotto la curva dei tifosi partenopei, senza un briciolo di personalità, mostrando una vergogna mista a …” Tanto io me ne vado”, e davvero avvilente! Come e giusto che il tifoso, l’unico che paga! voglia che tutti Vadino via perché non meritevoli né di rappresentarli né tantomeno indossare infangandola, quei colori.

Ogni commento ai singoli con tecnico compreso, che ieri sembra aver alzato bandiera bianca, non mostrando il giusto polso, ad esempio cambi forti! A cominciare da Di Lorenzo, Osimhen, Anguissa, Natan, quest’ ultimo davvero impresentabile! ed Ostigard. Come sono lontani i tempi di Bianchi (Altri attributi) quando ad Ascoli schierò Di Fusco, secondo del compianto Giuliani, centravanti perché’ non aveva calciatori! Affidarsi ai titolari ha dato questi frutti…Quelli acidi della vergogna senza pudor mostrato!

Caro Napoli, Ripartire ma con serieta’ …

L’auspicio, e credo sia primario, che non basti una Manna dal cielo per cambiare registro! Prima di tutto occorre una Società seria e forte, con un manager scafato ed un allenatore di polso, acquisire calciatori di personalità, anche se fanno ombra al patron De Laurentiis! Solo cosi si potrà restituire dignità ad un popolo vessato anche da chi lo rappresenta, e chissà se chi ha sbagliato se ne renderà conto e tornera’ con i piedi per terra!

Ora non serve più la fortuna, né il Benitez di turno sul quale si è fondato il Napoli Campione d’ Italia! Occorrono fatti e serietà! Non fosse altro che dopo un anno vincente, e stata turlupinata una fede ed un’intera città da chi fino ieri credeva essere Dio in terra, ed oggi non mette naso ad un microfono perché’ dovrebbe incontrovertibilmente confermarne il fallimento personale!

https://www.persemprenapoli.it