Nel corso del consueto appuntamento quotidiano sulle frequenze di Radio Marte, durante la trasmissione “Marte Sport Live”, è intervenuto Emanuele Calaiò.

L’ex centravanti del Napoli, attualmente nello staff dirigenziale nella Salernitana, ha voluto approfondire la situazione di Lorenzo Insigne. A partire dal momento attuale che il folletto di Frattamaggiore sta attraversando in Nazionale. Pare davvero, infatti, che il C.T. Roberto Mancini abbia affidato a Lorenzinho le chiavi dell’Italia in vista del debutto agli Europei. “Berardi, Immobile e Insigne tridente titolare dell’Italia? Bello, giovane e al tempo stesso esperto perché ormai sono tre giocatori che nel campionato italiano sono veterani. Stanno facendo gol e prestazioni importanti, giusto puntare su di loro. In panchina poi c’è Chiesa, la Nazionale ha una buona rosa per gli Europei. Mi aspetto un grande Europeo di Insigne, in Nazionale è più libero di fare quello che vuole e ha fornito grandi prestazioni. A Napoli c’è più pressione ma ne avrà sicuramente anche in Nazionale. Giusto che l’Italia faccia sognare gli italiani e sicuramente lui è più libero di giocare, in Nazionale torna un po’ di meno in difesa. Ci auguriamo tutti quello che Insigne ripeta all’Europeo quello che ha fatto con il Napoli…”.

Ovviamente, i rumors relativi al vincolo di Insigne continuano a tenere banco, tra la necessità palesata dalla società partenopea di calmierare i costi, ridicendo drasticamente le spese per gli ingaggi, e la volontà di accontentare il capitano azzurro, giunto in prossimità del suo ultimo contratto importante. L’Arciere ha maturato una sua idea. “Il rinnovo? C’è sempre questo tira e molla ma alla fine troveranno l’accordo, si verrano incontro a vicenda. De Laurentiis farà di tutto per non perderlo, Insigne è bandiera e capitano, non ce lo vedo con un’altra maglia. Ovviamente per la crisi economica tutte le società devono abbassare un po’ le pretese dei calciatori, anche se allo stesso tempo Insigne ha dimostrato di poter chiedere di più…”.

A proposito di attaccanti, l’ex bomber azzurro, protagonista della scalata del Napoli post fallimento, dalla Lega Pro fino alla Serie A, ha espresso parere lusinghiero su Osimhen. Secondo Calaiò, infatti, il centravanti nigeriano deve soltanto essere messo nelle condizioni tecnico-tattiche migliori, per esprimere tutto il suo potenziale. “Osimhen? Ci devi puntare per forza. Investimento importante, sarà l’attaccante del futuro ed è giusto che Spalletti gli faccia esprimere le sue caratteristiche. Deve migliore perché ha alcune lacune spalle alla porta, nella difesa della palla e nei comportamenti. Si può ripartire dalla sua velocità e dalla sua fame, ci puoi fare affidamento anche in fase difensiva perché corre tanto…”.

Segui anche www.persemprecalcio.it

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2