Grande successo di Peppe Barra con la cantata dei pastori in onore di mamma Concetta!”

Grande successo di Peppe Barra con la cantata dei pastori in onore di mamma Concetta!”

 

Pasquale Spera

Chi non ha visto la cantata dei pastori la rappresentazione scritta nel 1865 da Perùcci Tutti quanti

Tale rappresentazione fu proposta al pubblico della penisola già nel 1987 da Peppe Barra e dalla grande Concetta Barra con la sublime regia  di Lamberto Lamberti  a Castellammare di Stabia al vecchio cinema “Montil”

Poi fu riproposta a Sorrento al Teatro Armida

Stasera nella bella cattedra’le comunale il maestro Barra e la signora Rosalia Porcaro hanno voluto fare un regalo alla città sorrentina Infatti hanno rappresentato in maniera eccelsa e gratuita  uno degli spettacoli più divertenti ma allo stesso tempo commoventi

Il maestro ha dato il meglio di sè

Ha tenuto la scena alla grande Anche l’attrice Porcaro si è subito calata nel personaggio di “Sarchiapone”

Personaggio che nel 1987 fu interpretato dalla grande e sempre rimpianta  Concetta Barra

La Cantata dei pastori racconta le peripezie di San Giuseppe e  della Madonna in attesa di Gesù Cristo che dovettero scappare dai loro territori a causa di Erode che per cercare il Cristo Salvatore fece il primo infanticidio della storia

Le peripezie della coppia santa s’intrecciano con quelle di uno scrivano napoletano tal Razzullo ( Barra) in cerca di fortuna all’estero e di Sarchiapone ( Porcaro) che era fuggito per un omicidio

La coppia Razzullo -Sarchiapone alias Barra -Porcaro mettano in scena duetti divertentissimi che facevano ridere a crepapelle il pubblico sorrentino che era accorso in massa allo spettacolo

Come non ricordare il primo incontro tra i due oppure la scena dei giochi di prestigio

Ottime le scenografie e l’audio

Queste sono le rappresentazioni che dovrebbero fare vedere per televisione e non quelle brutture per screditare la cultura napoletana

Queste brutture non hanno niente a che fare con la vera Napoli città  d’amore e di passione ma anche di storia e cultura.

Banner 300 x 250 – Aragon Trasporti – Post
Potrebbe piacerti anche