“Giusto la fine del mondo”: al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma sino al 1 marzo

Ancora in scena  al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma ,dal 13 febbraio e sino al 1 marzo: “Giusto la fine del mondo” la storia di Louis, che si è drammaticamente intrecciata con la vicenda personale dell’autore, morto di AIDS a 38 anni. Dopo essere stato lontano da casa per dodici lunghi anni, torna nel suo paese natale per rivedere i suoi familiari e comunicare loro la notizia della sua malattia e della sua imminente morte. Ad aspettarlo, la madre vedova, i due fratelli Antoine e Suzanne, e la cognata Catherine. Una storia dell’incomunicabilità nella quale nessuno riesce ad esprimere i propri sentimenti, dove il dialogo si riduce a inutili tentativi di riempire il vuoto con le parole. Un testo dalla poetica dirompente costruito su lunghi flussi emotivi in cui ogni personaggio grida la propria insoddisfazione e frustrazione.

Segui persemprenapoli su facebook, twitter, youtube
Banner 300 x 250 – Literlfex – Post
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Potrebbe piacerti anche