Una notizia delle ultime ore vede coinvolta la Juventus in merito al caso “Esame falso di Suarez“. La Procura Federale ha disposto l’archiviazione allo “stato degli atti” dichiarando attraverso un comunicato stampa che “Non sono emersi elementi sufficienti per ritenere provate condotte illecite rilevanti nell’ambito dell’ordinamento federale sportivo“.

Una decisione che non ha destato scandalo ma certamente lascia perplessi. Il caso Suarez è stato archiviato per “insufficienza di prove” che dimostrino l’illecito nonostante:

  • il video dell’esame, che attesta l’incapacità di Suarez di formulare una frase in italiano
  • le intercettazioni dei professori coinvolti, dai quali si evince come l’esame sia stato organizzato nei minimi dettagli per renderlo semplice
  • le conversazioni che attestano l’utilizzo dell’emergenza Covid-19 per far si che l’esame fosse a porte chiuse.

FIGC: Spalletti espulso

Mentre il caso Saurez viene archiviato con motivazioni dubbie, la FIGC ha espulso, per due giornate, l’allenatore azzurro Spalletti. La motivazione? Aver contestato, al 47′ del secondo tempo contro la Roma, le decisioni arbitrali indirizzando al direttore di gara espressioni irriguardose.

Ma cosa disse l’allenatore di Certaldo di tanto irriguardoso nei confronti di Massa? “Sono andato a salutare Massa e gli ho detto ‘un paio di cose le sono andate a postò e poi gli ho detto ‘comunque bravo”. Lui ha messo insieme le due cose e mi ha buttato fuori.” ha dichiarato Spalletti in conferenza stampa.

Una decisione moto rigida quella di allontanare Spalletti dalla panchina per due giornate. Sembrerebbe che la FIGC utilizzi il rigore delle regole e della disciplina solo con alcune squadre, mentre coccola e tratta con i guanti bianchi le predilette.

Sponsorizzo dunque sono

La Procura di Napoli avrebbe avviato un indagine riguardante le sponsorizzazioni dell’AIA ( Associazione Italiana Arbitri) sostenute dalla Fiat, appartenente alla famiglia Agnelli, la quale possiede la società di calcio Juventus. Sembrerebbe infatti che vi sia un conflitto di interessi, quest’ultimo il tema centrale dell’accusa, fra FIGC, AIA e EXOR ( holding dl casa Agnelli).

Art 10 Codice di Giustizia Sportiva

Se così fosse la FIGC dovrebbe intervenire immediatamente, perché qualora i rapporti tra AIA ( Associazione Arbitri) e EXOR (sponsor) dovessero favorire in qualsiasi modo la società sportiva Juventus, quest’ultima è tenuta a risponderne. L’Art 10 del Codice di Giustizia Sportiva recita “La società, ritenuta responsabile di fatti o situazioni che abbiano influito sul regolare svolgimento di una gara o che ne abbiano impedito la regolare effettuazione, è punita con la perdita della gara stessa…”

Seguici su Per sempre Napoli!

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post