In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Rino Cesarano, giornalista.

Spero di vedere Rrahmani dal primo minuto

“Napoli? Mi aspetto una ripresa, perché non è possibile vedere la squadra vista contro lo Spezia. Spero di vedere Rrahmani dal primo minuto. Sono stato sempre sostenitore di questo ragazzo, che vanta tante presenze nella nazionale del Kosovo”.

“Sono molto amico di De Biasi e Reja che me ne hanno parlato sempre bene. Lui è un Jolly di difesa, a volte ha fatto anche l’esterno. L’anno scorso è il giocatore che ha catturato più palloni in serie A. Spero possa stare bene. Gattuso ha la mia fiducia? La fiducia la diamo a tutti, ma deve maturare. Al di là dell’amicizia e di uno di quelli che l’ha lanciato alla ribalta perché quando era a Salerno, facevo servizi su di lui”.

Cesarano:”su Gattuso giudizio sospeso”

“Questo ragazzo l’ho sempre seguito con simpatia, ma un conto è fare il giocatore, un conto è fare l’allenatore. Per ora è un giudizio sospeso. Voglio vedere la squadra al completo e poi vedere i risultati. Fino ad ora è un Napoli incompleto. Colpa dei calciatori? Quando perdi le colpe si dividono. Io direi 50 e 50. Anche se io direi 40 e 40 e 20 all’area tecnica, che ha le sue colpe”.

“Zaccagni non serve al Napoli”

Oggi si pensa a Zaccagni che credo non serva al Napoli. Fabian? Deve iniziare a giocare meglio. Non ha grande carattere, ma ha è un giocatore di grande qualità. Ad Udine fece un gran gol. Il Napoli può vincere ma facendo attenzione a quei tre. De Paul è un giocatore con caratteristica interessante. Lasagna e Nestorovski hanno caratteristiche importanti.

Credo che anche se l’Udinese pur essendo una grande squadra e ti mette in difficoltà, amnesie da parte del Napoli non dovremmo vederle”.

Seguici anche su www.persemprecalcio.it