C’è una sola cosa peggiore dei desideri rimasti inevasi, sono i desideri nascosti. In questo turbine di chi scappa, chi fugge, chi si ribella e chi si nasconde, il premio per la coerenza e la spontaneità va senza dubbio a Matteo Politano e Diego Demme.
Gattuso o muerte per giocare a riferimenti storici. La preferenza dei due è tornare agli ordini di Rino di Calabria in terra spagnola. Valencia per chi non sa. Gattuso infatti dopo una complicata trattativa è allenatore degli spagnoli e sta telefonando ai suoi vecchi ragazzi. Politano in particolare, non è un segreto, col pupillo di Carletto Ancelotti, ha particolarmente colpito. Politano si gioca la Nazionale ed ha bisogno fi di fiducia, minuti e ribalta. Spalletti non può dargliela, le chiacchiere stanno a zero. 3 gol e 4 assist con Spalletti 9 con Gattuso e molti minuti in più. Per Demme lo stesso. Con Gattuso ottimo rincalzo, con Spalletti desaparecido. Insomma nel condominio Napoli quantomeno abbiamo chi ha le idee chiare. Quantomeno abbiamo chi sa cosa fare e non è la società. A ben pensarci le due pedine sono particolarmente inclini al gioco di Gattuso. Ali dal piede buono ed al centro portatori d’acqua proprio come lo stesso Rino é stato magistralmente.
Una riflessione.
Forse Gattuso non sarà quel fine stratega tattico che tanto si cerca ma in materia di rapporti umani sa il fatto suo. È un aspetto secondario?
Chiedetelo ai calciatori del Real Madrid quando si parla di Carletto da Reggiolo.

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300×250 – Messere – Laterale 2