A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, che si è soffermato su alcuni gioielli del suo club, come Baldanzi e Parisi, ma ha anche parlato del Napoli.

“Sono felice per il Napoli, vedo che avete abbandonato la scaramanzia, ma da sportivo ancora non ce la faccio. Questa è una squadra che può fare 100 punti in campionato, senza tralasciare i successi che potrebbero arrivare in Champions.  Spalletti si è sempre voluto evolvere nella ricerca dei meccanismi che permettano di crescere il singolo ed il gruppo. E’ un maniacale nel lavoro, ma non trascuriamo il lavoro di Giuntoli e del suo staff perché ha tolto gli attori rimpiazzandoli con calciatori pazzeschi. 

Corsi sui suoi gioielli Baldanzi e Parisi

Credo che i giovani crescano se giocano e fanno esperienza. Ho grande stima per Mancini, avrà le sue motivazioni nel dire certe cose. Magari li guarda negli occhi e raccoglie ciò che noi non cogliamo. Credo che ci siano giocatori importanti in Under 21, poi non ho una preparazione tale da poter dare giudizi sulla Nazionale, però se si parla di giovani penso che posso sapere ciò che faranno Baldanzi e Parisi, oltre a Fazzini. Sono già bravi, ma possono migliorare e sono certo che potrebbero giocare in club importantissimi. 

Zanetti pronto per un grande club? Sono molto contento di lui, è un appassionato di calcio ed ha una grande conoscenza. Allenare il Napoli vuol dire allenare un popolo e quindi ci sono pressioni particolari. Non so se Zanetti sia pronto, la mia idea è arrivare alla salvezza con lui e poi gli argomenti riguarderanno lui. So che ci sono delle sirene: penso che De Laurentiis tratterrà Spalletti, poi se mi cerca un caffè con lui lo prendo anche perché mi riempie sempre parlare con Aurelio”. 

RILEGGI

Reja su Napoli-Verona: “Hysaj mi ha rivelato cosa è successo!”

Mauro: “Osimhen? Fossi suo compagno di squadra gli darei i cazzotti in testa!”