I tormenti di Sarri, il rischio di un Benitez II che si ripete

Pubblicato il 17 maggio 2017 alle 12:39 da Liberato Ferrara
benitez
I tormenti di Sarri, il rischio di un Benitez II che si ripete pubblicato il: 2017-05-17 da Liberato Ferrara

Il Napoli si appresta a battere tutti i (suoi) record. Maggior numero di punti conquistati, maggior numero di vittorie in trasferta, maggior numero di gol, e compagnia cantando. Sarri ed i suoi ragazzi stanno scrivendo una pagina di storia del Napoli, anche se si chiuderà non solo con zeru titoli, ma probabilmente senza neanche avere la qualificazione ai gironi di Champions. Questa stagione degli azzurri è in ogni caso da considerare estremamente positiva, pensando anche agli ottavi di Champions (eliminati dal Real Madrid) e alla semifinale di Coppa Italia, fuori con la Juve, ossia, Real e Juve, le due finaliste di Champions…
Ci sarebbe tutto per essere estremamente soddisfatti, ma… Le sensazioni non sono positive. Eppure questo Napoli a differenza di quello dello scorso anno, che ebbe un picco di rendimento tra ottobre e febbraio, salvo poi chiudere in calando, è dicembre è in continua crescita. Verrebbe voglia di pensare che con un paio di innesti mirati si potrebbe fare il grande salto. Invece… Invece le sensazioni non sono positive, si diceva. La querelle tra Sarri e De Laurentiis non è di quelle che lasciano tranquilli. Sembra di rivivere l’incubo del 2014, con Benitez che dopo aver invano atteso rinforzi, manifestò chiaramente l’idea di andare via, e fu trattenuto a forza. I segnali di Sarri sono gli stessi. Anche lui vorrebbe andare via perché al momento teme di non avere i giusti rinforzi. Sarà costretto a restare bloccato dal contratto, ma poiché l’anno prossimo potrà liberarsi, non vorremmo vivere la stessa stagione del Benitez bis.
Questo Napoli, che è fortissimo, va rinforzato per provare a vincere. Come si rinforza una squadra di calcio? Semplice: prendendo giocatori che mandino in panchina gli attuali titolati. Non è vero che è difficile rinforzare questo Napoli: nessuno degli 11 titolari è il più forte al mondo nel suo ruolo. In astratto è anche semplice. Si prendono Neuer, Marcelo, eccetera eccetera, fino a Cristiano Ronaldo ed il gioco è fatto. Ovviamente stiamo scherzando. Ma rinforzare questa squadra si può. Prendendo due esterni superiori a Hysaj e Ghoulam (e non è impossibile), prendendo un centrale di centrocampo che sia bravo anche di testa, e a dare copertura alla difesa, e non solo a far circolare la palla e così via. Senza trascurare il portiere.
Giocatori che De Laurentiis non prenderà mai: al massimo prenderà giovani di belle speranze, che poi faranno perdere qualche punto per inesperienza. Il sistema migliore per scontentare Sarri, che l’anno prossimo andrà via. Dopo un anno di tormenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento