Sarri con Di Francesco mai troppo fortunato

Pubblicato il 13 ottobre 2017 alle 9:35 da Eduardo Cautiero
sarri
Sarri con Di Francesco mai troppo fortunato pubblicato il: 2017-10-28 da Eduardo Cautiero

Sarri avrebbe voluto avere tutti i giocatori a sua disposizione per preparare come si deve questa partita con la Roma. La stessa cosa direbbero anche Di Francesco, Allegri, Inzaghi, Montella e Spalletti. Le soste delle nazionali non le ama nessuno, ne’ i tifosi, tanto meno gli allenatori. Gli unici che sono contenti sono gli alti papaveri di Fifa e Uefa che incassano soldi a palate. Prima o poi si arriverà anche in questo al redde rationem, non c’è dubbio. Ma tant’é.

Sarri avrebbe voluto tutti i giocatori a sua disposizione, anche se a vedere bene è tra i suoi colleghi quello che meno degli altri dovrebbe pagare dazio. In fin dei conti il Napoli ormai gioca a memoria, dopo tre anni insieme. E, a differenza di altre squadre non cambia sistema di gioco in funzione degli avversari. Non che Sarri non curi in modo maniacale la preparazione, guardando ore e ore di dvd con le partite dei rivali, ma si tratta di piccoli particolari. Al tecnico azzurro non passa neanche per la testa di cambiare impostazione o filosofia di gioco.

Di Francesco è uno dei pochi allenatori di serie A che può vantarsi di essere in perfetta parità negli scontri diretti col Napoli di Sarri. In quattro partite col Sassuolo una vittoria a testa e poi due pareggi, quelli dello scorso anno. Possiamo dunque dire che, come Gasperini, conosce il sistema per bloccare il Napoli? Calma. La vittoria del Sassuolo risale alla prima uscita in assoluto del Napoli di Sarri. C’erano tante cose da perfezionare, laddove il Sassuolo aveva una macchina collaudata. Ed i due pareggi dello scorso anno gridano vendetta. A Napoli il Sassuolo trovò il gol con Defrel nell’unica azione in cui entrò in area del Napoli, nei minuti finali, dopo che gli azzurri avevano fallito una serie impressionante di occasioni da rete. Al ritorno fu una gara strana, che il Napoli meritava di stravincere, ma che ad un certo punto rischiò anche di perdere. Ma mai la squadra di Di Francesco diede la sensazione di poter bloccare il Napoli. Un pareggio frutto assolutamente del caso, e di qualche errore di troppo, sia dei giocatori azzurri che dell’arbitro.

leggi anche
-Allan, grazie a Sarri voglio tutto, scudetto e mondiale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento