Il Nizza visto in campionato non va tanta paura

Pubblicato il 6 agosto 2017 alle 7:54 da Liberato Ferrara
nizza
Il Nizza visto in campionato non va tanta paura pubblicato il: 2017-08-06 da Liberato Ferrara

Tutto qui il Nizza? Il Napoli dovrebbe preoccuparsi?
Vero che nel calcio ogni partita fa storia a se, ma dopo aver visto i prossimi avversari degli azzurri (in una partita di campionato o non in una inutile amichevole) diciamo che qualche preoccupazione è venuta meno. E’ certamente una buona squadra, altrimenti non sarebbe arrivata terza nel campionato francese, ma sembra avere le caratteristiche giuste per esaltare le doti degli azzurri. Gioca e lascia giocare. Soprattutto ha una difesa impacciata e che fa fatica, se messa sotto pressione, a venire fuori con la palla. Il Napoli, quello dello scorso anno almeno, quest’anno non possiamo dirlo, non avendo sin qui giocato una sola partita vera, soffre le squadre che si chiudono a riccio, e che giocano palla lunga e pedalare. Squadre come l’Atletico Madrid, o magari come il Carpi di Castori. Il Nizza è decisamente diverso. Dal punto di vista tattico, a meno che a Napoli non cambi del tutto, cosa possibile, ma che oltre il confine italiano non fa quasi nessuna squadra, dal punto di vista dell’impostazione della gara, è l’avversario perfetto per il Napoli.
Nel calcio ci sono tante varianti, non ultima la fortuna. C’è da tenere in considerazione anche la preparazione atletica, oltre alle motivazioni, ovviamente. Ma i due fattori principali sono la tecnica e la tattica. In genere vince la squadra che è tecnicamente superiore, o che ha uno strapotere fisico, unito sempre a capacità tecniche discrete. Può vincere anche la squadra inferiore, spesso capita. Ma per farlo deve inventarsi qualcosa dal punto di vista tattico. Il Napoli soffre le squadre di Gasperini, che pure sono inferiori. Ha sofferto contro il Palermo al San Paolo, e tutti sappiamo che fine ha fatto il Palermo. Lo scorso anno in Champions abbiamo sofferto col Besiktas, che per distacco era la squadra peggiore del lotto. Il Napoli va a nozze contro altre squadre, il Bologna di Donadoni, per dirne una. Perché il Bologna gioca in un certo modo. O contro la Fiorentina, che esprime, che gioca più o meno come il Napoli, ha, aveva, buoni calciatori, ma gioca e lascia giocare. O come il Benfica, per restare alla scorsa Champions.
Il Nizza visto ieri sera nel debutto in campionato è parsa una squadra di discrete capacità tecniche, specie in avanti, ma in grado di esaltare le doti del Napoli. Non sembra per nulla la squadra che può mettere in difficoltà il Napoli. Gli azzurri mai come in questo caso devono temere solo se stessi. Se giocano al 70% delle loro capacità non c’è partita.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento