Occhio al Nizza, non è scarso come può sembrare

Pubblicato il 12 agosto 2017 alle 12:13 da Eduardo Cautiero
juventus-real madrid champions
Occhio al Nizza, non è scarso come può sembrare pubblicato il: 2017-08-14 da Eduardo Cautiero

Due parole aspettando il Nizza. Vizi e virtù sono quelli dello scorso anno. Napoli brillante, spettacolare in fase di possesso palla, a tratti irresistibile anche al momento di pressare alti. Poi ci sono le amnesie difensive. Quelle che hanno fatto subire qualche gol, evitabile, anche nelle amichevoli. E che sono costate la sconfitta (indolore) contro l’Atletico Madrid.
Preoccupazioni per la gara col Nizza? Preoccupazione assolutamente no, ma bisogna tenere alto il livello di attenzione. Perché di tutte le partite di quest’anno le due con i francesi sono quelle più importanti, per lo meno dal punto di vista economico. E in partite del genere basta un episodio a compromettere tutto. Sia ben chiaro: tra Napoli e Nizza non c’è partita sulla carta. Ma purtroppo, o per fortuna, nel calcio non sempre vince la squadra più forte, e talvolta, caso unico nello sport, non vince neanche la squadra che gioca meglio. Quindi grande attenzione.
Il Napoli ci arriva per altro molto meglio. I francesi dopo la, fortunosa, qualificazione ai danni dell’Ajax hanno clamorosamente steccato le prime due di campionato. La qualcosa si presta ad una duplice interpretazione. Possono non essere una grande squadra, per altro anche in un momento di forma non straordinario, ma possono anche essere concentrati solo sulla Champions. Motivo per cui hanno perso in casa in modo clamoroso contro una neopromossa. A Napoli non ripeteranno quegli errori, certo. Sta di fatto che perdere non fa piacere a nessuno, nessuno scende in campo per porgere l’altra guancia ai rivali. Il Nizza non è la squadra dello scorso anno, soprattutto non è quella dell’inizio dello scorso anno. E viene al San Paolo sapendo che una eventuale, probabile, sconfitta, sarebbe la terza consecutiva, e vanificherebbe anche la precedente stagione. In Francia non c’è la pressione che c’è in Italia intorno al calcio, ma anche da quelle parti tre ko di fila sarebbero duri da digerire. Verranno al San Paolo determinatissimi, come ha imparato l’Ajax, in Champions se la giocano fino alla fine. Non vanno sottovalutati.
Per questo il Napoli deve fare grande attenzione. E chiudere il discorso già mercoledì al San Paolo. Evitando di fare la tradizionale fesseria difensiva che potrebbe essere deleteria.
Non bisogna snaturare il gioco, perché il Napoli sa giocare solo in questo modo. Ma bisogna essere sempre concentrati, e semmai, in qualche occasione, anche buttare la palla in tribuna. Non prendere gol è fondamentale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento