UNA VITTORIA PER SPERARE IN UN FUTURO MIGLIORE

Pubblicato il 14 novembre 2017 alle 21:04 da Redazione
di biagio under 21
UNA VITTORIA PER SPERARE IN UN FUTURO MIGLIORE pubblicato il: 2017-11-14 da Redazione

L Italia pallonara riprendeva il suo cammino andando ad osservare quei giocatori che dovrebbero rappresentare il futuro nazionale  ed ironia della sorte ( a volte il destino è beffardo, sembra sfottere il pasticciotto )  l’avversaria del Under 21 era la Russia  dei pari età , quella Russia che il duo perdente  ci costringerà a vedere il mondiale da spettatore  in  Tv ( chi vi scrive tiferà per il mondial Napoli tifando per Mertens , Koulibaly e Rog )  . Il primo tempo era di marca azzurra che si accollava il ruolo di riscattare la disfatta in terra lombarda del giorno prima . I limiti tecnici di parecchi giocatori non permettevano ai ragazzi di Di Biagio , prossimo traghettatore dei neo eliminati , di fare più goal . Si salvano solo Verde ( un poco di verde speranza ci vorrebbe in questo periodo  per le nazionali italiane ) e Cutrone , prossimo avversario del Napoli alla ripresa del campionato , altri erano solo polli di alevamento . Era l’accopiata Verde Crutone a portare in vantaggio l’Italietta . Calcio d’angolo di Verde , velo di Crutone che beffava il portiere russo , il goal era di Verde (12)  . L’Italia si addormentava , il centrocampo non faceva filtro e la Russia pareggiava con Rasskazov con un gran destro. L’ Italia  appariva distratta e perciò veniva  punita dagli avversari.Il primo tempo finiva 1-1 e lo spettro di un ‘altra figuraccia era presente allo stadio di Frosinone . Il secondo tempo i fantasmi si materializzavano  ma alla fine svanivano. Infatti la Russia passava in vantaggio con Bakaev  che riceveva il  pallone  sulla destra, si accentrava  e calciava  di sinistro sul secondo palo:  non c’era niente da fare per Scuffet. Al 77  l’Itaia pareggiava con Parigini che riprendeva un cross di Cutrone ( dopo che il centravanti aveva rinverdito una parte di Mai dire goal quella di “Via con il liscio)  e con un  tiro al volo di piatto che s’insaccava in porta. L’Italia attaccava  e trovava la possibilità di tornare in vantaggio ma Cutrone sbagliava il calcio di rigore Era l’ 83′ minuto e  quando tutti pensavano che ” a nuttat aveva passà  pe l’Italia gli azzurrini  tentavano un ultimo colpo di coda e con Orsolini che riprendeva un cross di Perugini ,atro elemento su cui puntare in futuro insieme a Verde e Cutrone ,  batteva con una mezza girata il portiere russo ( 93′ ) Era il definitivo goal della vittoria che dava un pò di speranza all ‘Italia pallonara ancora stordita ed umiliata dal’eliminazione  da un mondiale che vedrà da spettatore .

Pasquale Spera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento