Sarri in conferenza:” Nessun obbligo di vincere!”

Pubblicato il 12 marzo 2018 alle 0:55 da Redazione
sarri napoli
Sarri in conferenza:” Nessun obbligo di vincere!” pubblicato il: 2018-03-12 da Redazione

Sarri in conferenza:” Nessun obbligo di vincere,quindi!”

Ha inizio la conferenza post partita di mister Sarri

D: Sono cattiva nel dire che lo scudetto è andato perso? –

S“Sei una donna carina e per questo non ti mando a fare in… La Juventus è prima in classifica da sette anni e per questo non abbiamo l’obbligo di vincere. Detto questo mancano ancora tante partite e c’è ancora lo scontro diretto da giocare”

D : Poteva far giocare due punte anziché togliere Mertens? –

S“Non era la gara adatta per giocare con quattro giocatori offensivi”

 D: La maturità maggiore è capire che non tutto è da buttare? –

S“Abbiamo la responsabilità di fare il 101% e ho avuto risposte che volevo. Ci sono squadre che hanno spesso molto più di noi sul mercato e stanziano indietro in classifica. Spero che la nostra mentalità ci consenta di dare sempre il massimo. Siamo l’unico campionato europeo che ci fa ci vedere equilibrio, escluso quello inglese che non a caso spende di più. Altrove i tornei sono già finiti. Se il nostro non è ancora conlcuso è anche merito del Napoli. Scusate il termine, ma proveremo a rompere i coglioni fino alla fine”

 D : La squadra ha avvertito pressione?

S“Assolutamente no. Ho visto forse la migliore prestazione. Non abbiamo concesso nulla a una squadra forte. Probabilmente l’attenzione alla fase difensiva ci ha tolto lucidità davanti. Nel secondo tempo avevamo il predominio territoriale del terreno di gioco”

 D : Napoli che insiste ad attaccare a sinistra: perché mai il contrario? –

S“Probabilmente gli ho dato percentuali sbagliati prima della partita. Sono cose che si innescano in maniera naturale. Non è che scegli prima dove attaccare. Succede in base alla qualità in certe zone. Ci viene più facile da lì”

Tutto mercato web.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento