Sarri e la squadra hanno fatto il proprio dovere, ora Adl faccia il suo

Pubblicato il 9 dicembre 2016 alle 18:56 da Antonio Mangione
Sarri e la squadra hanno fatto il proprio dovere, ora Adl faccia il suo pubblicato il: 2016-12-09 da Antonio Mangione

L’obiettivo è raggiunto. Nonostante infortuni, errori e difficoltà Sarri è riuscito a portare la squadra agli ottavi di Champions. Per la prima volta il Napoli si è qualificato agli ottavi da prima in classifica. Ora testa al campionato dove gli azzurri devono lottare per recuperare posizioni nei confronti di Roma e Milan. Credere di contendere lo scudetto alla Juve era un sogno già ad inizio stagione, figuriamoci ora. Certo, la speranza c’è sempre ma bisogna anche fare i conti con i reali valori della squadra. Sarri è stato criticato aspramente nelle ultime settimane, soprattutto dopo la sconfitta in casa col Besiktas e il pareggio in casa col Sassuolo. .

Addirittura alcuni avevano chiesto anche il suo esonero e parlato di stagione fallimentare, senza tener conto minimamente che l’allenatore non solo aveva dovuto sopportare l’addio al giocatore più forte del campionato, peraltro ceduto alla rivale acerrima, ma che ha subito anche l’infortunio di Milik, l’attacante che doveva sostituire il Pipita. Sarri certamente ha commesso qualche errore, del resto è umano anche lui, ma le critiche rivolte nei suoi confronti sono state sicuramente esagerate. Per lui parlano comunque i fatti. Da due anni sta abbattendo ogni record.  Visto il difficilissimo recupero di Milik prima di marzo, la società deve intervenire per sopperire alla lacuna in organico visto che oramai, nonostante i miglioramenti nelle ultime partite, Gabbiadini è destinato ad andare via. De Laurentiis sarà all’altezza della squadra o farà come l’anno scorso quando, con un Napoli primo in classifica, acquisto solo Grassi e Regini sancendo di fatto il disinteresse per lo scudetto

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento