Dossena sicuro: “ Verdi non si riduce il gap con la Juventus. Ecco cosa serve…”

Andrea Dossena, ex terzino sinistro del Napoli, ha concesso un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha parlato, trattando vari temi riguardanti gli azzurri, dal nuovo allenatore alla questione stadio, passando per il calciomercato.

 Ancelotti deve ripartire da Sarri:

“La scelta di prendere Ancelotti mi ha stupito molto. Solo un allenatore come lui potrebbe fare meglio riguardo la gestione mentale e caratteriale di una squadra che lavora insieme ormai da anni. La gestione Sarri ha dato tanto e Ancelotti è l’uomo giusto per proseguire il lavoro dell’ex allenatore partenopeo. Intanto sarebbe un peccato non ripartire dalle basi costruite da Sarri e potrebbe risultare anche deleterio per gli azzurri, siccome in molti ‘parlano la stessa lingua’ in termini di gioco.

Sulla cessione di Jorginho al Manchester City:

“Non sarà facile ambientarsi considerando la velocità del calcio inglese. Però il gioco di Guardiola potrebbe giovare al centrocampista brasiliano. Il Napoli farebbe bene a venderlo, vista la cifra offerta dal Manchester City. Deve dimenticare quello che ha fatto in Italia e cercare di adattarsi subito al calcio inglese che è completamente diverso. 

Verdi il primo acquisto dell’era Ancelotti:

“Devo fare i complimenti a questo ragazzo per la scelta che ha fatto a gennaio. Non è facile cambiare squadra a campionato in corso e ha fatto bene a restare a Bologna per chiudere bene la stagione e dimostrare di essere all’altezza del Napoli. Non credo che solo con l’acquisto di Verdi, però, il Napoli possa ridurre le distanze con la Juventus. C’è bisogno di più entrate, ad esempio lo stadio di proprietà. Meglio vendere qualche giocatore in più e costruire uno stadio per poi vincere in futuro”.

Pubblicato da Giovanni Musella

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Banner 300 x 250 – Spider – Post
Potrebbe piacerti anche