DANTE MANDA ALL’ INFERNO IL NIZZA

Pubblicato il 11 agosto 2017 alle 22:16 da Redazione
Preliminari di Champions, il Napoli pesca il Nizza
DANTE MANDA ALL’ INFERNO IL NIZZA pubblicato il: 2017-08-11 da Redazione

Il Nizza perde di nuovo , ma il risultato e’ bugiardo perche’ i rossoneri hanno effettuato numerose azioni ma nessuna  di queste veniva sfruttata . Andiamo con ordine. I rossoneri si schierano con 4-2-3-1 e schieravano in porta Cardinale, a destra Souquet, a sinistra Sar mentre al centro c’era la fenomenale accoppiata Dante e Le Marchard. Con soli due centrocampisti Koziello’ e Ser   avevano in attacco da destra verso sinistra Less Melou, Sarfi e un forte giocatore di nome Sant Maximin  davanti a questi tre c’era Ples ,Dopo 16 minuti di assoluto dominio del campo del Nizza con protagonista Sant  Maximin  e Plea , il Troyes tentava il  colpaccio in contropiede mettendo in evidenza i limiti difensivi del Nizza dove in lentezza primeggiava Dante ( con un Le Marchard che bestemmiava quel giorno che aveva incontrato un difensore cosi ‘ scarso). L’azione si sviluppava sul asse Niane’  Grandsir  che  tirava e metteva in difficolta’ Cardinale il quale  metteva in calcio d’angolo. Su consequente calcio d’angolo  il portiere nizzardo respingeva e la difesa allontanava e il solito Saint  Maximin   in velocita’ metteva in difficolta’ la difesa avversaria che si salvava con Sammasa che metteva il pallone in angolo . Rispondeva il Troyes con Gradsir  (ottimo giocatore che faceva reparto da solo) che sfruttava immensi spazi, spazzi che dovranno essere sfruttati da i funambolici campioni azzurri. Finiva il primo tempo in parita’ ma lo spettacolo di Dante era pronto ad accadere . Il secondo tempo iniziava come il primo. Infatti il Nizza attaccava a testa bassa come un toro ad una corrida e Sant  Maximin era il giocatore che ispiava tutte le azioni pericolose, ma l’effetto Dante era dietro l’angolo Al 52 il Troyes si portava in vantaggio . Passaggio illuminante di Nievet che innescava un contropiede in cui si ficcava Niane’ mentre  il lumacone e indeciso Dante ( tutta Nizza lo avrebbe mandato all’ inferno con biglietto di solo andata) e il portiere Cardinale, anche lui un fenomeno di indecisione, usciva in stile Zenga contro l Argentina,  e la frittata era fatta perche’  Niane’ ‘ con un pallonetto beffava il Nizza. Nizza -Troyes 0-1. Dopo numerose azioni il Nizza pareggiava. Fallo netto di Vizcarrondo  su Lees Melou ( il quale non faceva niente per rimanere in piedi)  l’arbitro fischiava e Ples segnava calciando alla destra di Samassa il quale intuiva e non parava. Si riprendeva con numerose azioni del Nizza che sfiorava  piu’ volte il goal. ma come sempre succede la regola spietata del goal mangiato goal subito si verificava sempre  dopo un intervento allucinate di Dante ( a questo punto anche l’inferno ne chiedeva l’espulsione) Lancio di Nievet colpo di testa in zona centrale di Dante ( errore grave per un difensore , l’ abc prevede un colpo di testa diretto verso l’esterno) riprende Niane’ stop di petto del centravanti del Troyes che fa da sponda per Khaoui il quale con un  bel tiro beffava Cardinal e fissava il risultato sul 1-2 per la squadra ospite . Cosi ‘ finiva la partita e mentre i giocatori del Troyes ringraziavano il lumacone Dante  ( speriamo che contro di noi giochi e speriamo di ringraziarlo )  quelli del Nizza sicuramente lo rincorrevano ma sicuramente non per fargli dei complimenti.

Pasquale Spera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento