AL SAN PAOLO VINCE IL CALDO.

Pubblicato il 10 agosto 2017 alle 23:44 da Redazione
AL SAN PAOLO VINCE IL CALDO. pubblicato il: 2017-08-10 da Redazione

Il Napoli batte l ‘Espanyol per 2-0 ma il giudizio di questa sera e’ falsato dal gran caldo esistente. Discreto primo tempo del Napoli accolto alla prima al San Paolo da pochi spettatori (altri sono rimasti fuori per motivi di organizzazione dei biglietti,cosa che a Milano ,Madrid e Barcellona non sarebbe mai successo). Il Napoli inizia bene con due ottime azioni entrambi iniziate da un buon Jorginho,che quando i ritmi  di gioco  sono bassi e’ un fenomeno, che imbeccava due volte Mertens una con una bel tiro   parato dal portiere iberico e un altra annullata dal’ arbitro Guidache non dava un rigore netto al Napoli su fallo di Callejon e la sua presunzione gli impediva di richiedere il VAR.  Il Napoli continuava d un ritmo lento , soprattutto per il grande caldo e forse per un errata preparazione atletica basata piu’ sul fondo che sulla velocita. Al 8 ‘ tiro piazzato di Hamsik buono per una parata fotografica. Al 15 minuto unica azione della squadra iberica,Su calcio d’angolo colpiva indisturbato, come sempre succede in queste situazioni ( errare e’ umano ma perseverare e’ diabolico vero Sarri ? ) Moreno e sfiorava il vantaggio. Il Napoli rispondeva sfiorando  il goal con Insigne( oggi solo un bello spunto nel secondo tempo) imbeccato da un pallone passato in maniera splendida  da Jorginho. Il goal arrivava in maniera splendida da Dries ” Ciro” Mertens che batteva una punizione magistrale che uccellava il portiere alla sua sinistra. Si concludeva con il Napoli in vantaggio per 1-0  e con il VAR che non assegnava un rigore netto al Napoli per fallo di mani di un difensore iberico. Il secondo tempo incominciava con un bel tiro di Hamsik che il portiere del Espanyol respingeva in angolo, Successivamente il Napoli raddoppiava . Calcio d’angolo di Ghoulam Albiol si smarcava e con una bella torsione colpiva di testa. Era il 2-0 . Iniziava una girandola di sostituzioni, che portava in campo Ounas, vera sorpresa di  un estate noiosa, che forniva qualche ottimo numero di classe. Prendeva un palo e dava un po di fantasia ad una squadra lenta e imballata. Altro palo lo prendeva Rog  con un bel tiro da lontano. Si concludeva la partita il Napoli batteva l’Espanyol ma obiettivamente  il caldo elevato, l’ alta umidita’ ed un preparazione atletica non ancora al topo vincevano questa sera. Solo una cosa era evidente e dispiace dirlo ma Maggio era  quasi pietoso vederlo giocare ed il Napoli ha il dovere di comprare un terzino destro.

Pasquale Spera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento